Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 0
Visitatori: 21

FAQ

Main »» Tabacco

Indice delle domande


Come riumidificare un tabacco molto secco?

Il tabacco può essere a vari gradi di "secchezza": da quasi normale (ancora ha una certa elasticità) a secco a morte (appena lo toccate va in polvere). Il metodo funziona con tutti e due, ma per il secondo caso (tipico p.es. di alcune buste diBalkan 759...o almeno delle 2 che mi son capitate per le mani) ci vorrà qualche attenzione in più.

Allora, quello di cui si ha bisogno è:

* un vaso portatabacco (o all\'occorrenza una latta vuota. P.es. quelle dell' Olsen vanno benissimo. Il tabacco non deve superare i 2/3 della latta, sennò è un casino mescolare)

* un umidificatore per il tabacco. Vista la quantità relativamente grande consiglierei quello di ceramica porosa con tappo. L'umidificatore va riempito d'acqua -io uso quella di rubinetto- e tappato.


A questo punto si mette il tabacco nel vaso senza comprimere e si infila in mezzo l'umidificatore tappando il tutto. Ogni tanto si rimescola un po' per avere un'umidificazione costante.

Il tempo del "trattamento" dipende dal grado di umidità che volete ottenere, quindi controllate di tanto in tanto, anche per evitare la formazione di muffa.



Un capitolo a parte sono i tabacchi "mummificati". In questo caso è bene evitare di dipanare il panetto: si rischierebbe di ridurre tutto in polvere. E' consigliabile quindi metterlo per intero in un vaso un po' grosso, metterci l'umidificatore sopra e lasciar chiuso per almeno un giorno. Poi si può tentare di dipanare e operare come sopra.

Per riesumare il Balkan 759 (secco come paglia) c'ho messo un 5 giorni, per cui regolatevi!

La conservazione del tabacco: qual'è il modo migliore per conservarlo?

Il modo canonico consiste nel conservare il tabacco in un vaso ermetico, opaco e con tamponcino umidificatore.

Varianti (se ne era parlato nel Forum e ripeto quel che mi ricordo):
- vaso di vetro per marmellate conservato al buio
- vaso di vetro csd colorato con colori per vetro sulla superficie esterna
- tamponcino umidificatore homemade, realizzato con una scatoletta di mentine, tipo le Tabu, bucherellato su una faccia, incollato con del biadesivo all'interno del tappo del barattolo per il tabacco e riempito con dischetto di cotone del tipo di quelli per struccarsi, inumidito con acqua distillata.

Tob

Che cosa si intende per tabaco naturale?

Un tabacco naturale è un prodotto che in linea di massima non ha subito nessun trattamento di fermentazione o di concia. Per cui viene lasciato cosi' come è. In realtà non è propriamente così in quanto ogni tabacco subisce sempre un processo se non altro per eliminare una certa presenza di elementi proteici che renderebbero eccessivamente amaro e infumabile il tabacco stesso. Per questi trinciati si dovrebbe piu' pertinentemente parlare di "mediterranei" che sono tabacchi a base di kentucky ( il tabacco che viene utilizzato per i toscani). Degli esempi lampanti sono il nostro Comune o il Forte oppure anche l'Italia che è pero' più complesso in quanto ha anche del Virginia scuro e dei tabacchi orientali. Un altro esempio di questi trinciati è rappresentato dai naturali francesi come il Caporal. Una caratteristica comune di questi prodotti è il sapore "da sigaro" spesso molto "stopposo" e "consistente" tanto da essere percepito piu' dal palato che non dalla lingua; per tale motivo non tutti gradiscono questo genere di trinciato che è più apprezzato dal fumatore che ha esperienze con il toscano. Il vantaggio concettuale dei tabacchi "naturali" è il fatto che non hanno subito delle dichiarate aromatizzazioni estranee. Anche se è impossibile pensare che si possa fumare un tabacco seccato sbriciolato e messo diretamente dentro la pipa.

Che cosa è un tabacco aromatico?

"Aromatico" è un termine generico spesso ridondante e superfluo per un trinciato in quanto tutti i tabacchi producono un aroma gradevole o non gradevole. Spesso nell'immaginario collettivo l'aroma è associato ad un profumo piacevole ed è questo luogo comune che fa distinguere i tabacchi in aromatici e non aromatici. Ma la differenza reale è tra tabacchi aromatizzati e non aromatizzati.

Che cosa è un tabacco aromatizzato?

"Aroma" è il profumo che emana il tabacco durante al combustione. Senza entrare nei dettagli dei vari additivi che si immettono durante il trattamento di un qualsiasi trinciato, possiamo dire che alcuni tabacchi subiscono processi di aromatizzazione estranea ( frutti di bosco, ruhm. cioccolato, ciliegia...) Questi tabacchi, che sono soprattuto olandesi e danesi, hanno delle sostanze che modificano il gusto di base del tabacco conferendo un gusto particolare a seconda del tipo di aromatizzazione. Sono molti i fumatori di pipa che li apprezzano ma sono altrettanti i puristi che prendono le distanze giudicandoli tabacchi poco consoni al fumo della pipa affermando che si debba fumare tabacco e non altro. C'è da dire però che, in un contesto in cui la aromatizzazione e l'uso di additivi è cmq costante, l'aromatizzato bene si inserisce comunque in un panorama in cui sicuramente assume la sua dignità di prodotto. Inafatti questi tabacchi sono i piu' presenti nelle tabaccherie non eccessivamente fornite. L'esemplare piu' famoso di questa tipologia è il Clan: non a caso uno dei tabacchi più venduti in assoluto.



[ Torna all'indice ]

ENTRA-IN-CHAT

chi è in chat ora?

Manuali-per-i-novizi

Pronto Soccorso Novizi



Link per il Novizio

Tutti i dubbi del novizio
Scelta della prima pipa
Accessori per la pipa
Il tabacco per iniziare
Caricamento della pipa
Accensione della pipa
L'acquerugiola
Bruciori alla lingua
Manutenzione della pipa
Costruire la pipa
I fltri
Presentati nel forum!
Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

© Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017