Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 1
Visitatori: 11
  • Gibo
  • Articoli

    AMPHORA Regular Cavendish
    10/12/2002
    Greymouser
    Questo trinciato "storico", nella tipica busta marrone, è forse il più classico "tutto-giorno" che sia mai stato disponibile in Italia.
    Il procedimento cavendish molto leggero, lo scarso aroma e il gusto rotondo e discreto lo rendono molto adatto a neofiti ed esperti, unitamente all'assenza di fastidi sulla lingua, come del resto è tratto comune a tutta la fortunata serie Amphora.

    Molti tuttavia, me compreso, ne hanno osservato un certo scadimento qualitativo negli ultimi anni, ma questo è un discorso che può valere per molti trinciati di lunga vita, quindi passiamo all'analisi del nostro Amphora regular:



    composizione: virginia, orientali, kentucky, trattati con tipico procedimento cavendish, con concia molto leggera e poco zuccherina.



    profumo: non certo gradevole all'apertura, poi si attenua fin quasi a scomparire. Si avverte tuttavia la presenza del kentucky.



    caratteristiche: taglio classico cavendish a trinciatura media, colore mogano con qualche filamento più chiaro, umidità perfetta per il tipo di tabacco.Si carica senza difficoltà in ogni pipa.



    fumata: accensione facile, combustione sufficientemente equilibrata, nè lenta nè rapida. Si avverte su una base scarsamente aromatica la presenza del kentucky, che dà gusto e corpo alla fumata. Poco avvertibili gli orientali dichiarati.

    Quindi: flavour molto blando, corpo medio, forza leggera. Non irrita e non attacca in gola, a condizione di fumare con una certa attenzione, perchè verso la fine, soprattutto, tende a scaldare e formare un po' di fondiglio. Purtroppo il gusto sapido e rotondo del kentucky decade alquanto dopo metà fumata, cosa che non accadeva qualche anno fa.



    conclusioni: un trinciato decisamente tranquillo, adatto a fumate frequenti e poco impegnative, sicuramente ha il pregio di non stancare. Si può consigliare ai neofiti che non amano miscele troppo aromatiche ed è ottimale per i rodaggi in quanto non cede alla radica nessuna nota particolare.

    Ma il successo di questo tabacco (per molto tempo è stato il primo nelle vendite insieme al Clan) credo sia dovuto anche alla sua straordinaria adattabilità a fungere da base in miscele casalinghe, per il suo carattere neutro e "diluente". Si sposa bene sia a miscele aromatiche che a mixture con latakia. Può attenuare trinciati troppo robusti o dare corpo a trinciati troppo leggeri. Va a nozze sia col latakia che con le spuntature di sigaro. Insomma, nonostante tutti i limiti che gli si possono trovare, è un "tabacco-prezzemolo" che può servire veramente a tutti i fumatori.
    Valutazione: 7.33 | Voti: 3

    ENTRA-IN-CHAT

    chi è in chat ora?

    Manuali-per-i-novizi

    Pronto Soccorso Novizi



    Link per il Novizio

    Tutti i dubbi del novizio
    Scelta della prima pipa
    Accessori per la pipa
    Il tabacco per iniziare
    Caricamento della pipa
    Accensione della pipa
    L'acquerugiola
    Bruciori alla lingua
    Manutenzione della pipa
    Costruire la pipa
    I fltri
    Presentati nel forum!

    Ultime pubblicazioni

    Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
    Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
    Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
    L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

    © Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017