Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 1
Visitatori: 10
  • terribile76
  • Articoli

    Charatan: storia di un marchio
    12/06/2005

    Ringraziamo il socio Sasha per il suo contributo intorno a un marchio fondamentale per la storia della pipa inglese.


    Difficile cominciare una storia su questo "mostro sacro" dell'industria piparia, soprattutto se si vuole evadere dai soliti schemi fatti di nomenclature e datazioni. Tutto ormai si sa, tutto è stato detto. Qui vorremmo provare a tracciare, seguendo l'evoluzione storica una sorta di "filosofia della marca".


    La storia della Charatan comincia a Londra con Frederick, un immigrato austriaco, nel 1863. A differenza degli altri pipai inglesi attivi all'epoca (Comoy, BBB, Barling), Charatan lavora esclusivamente la radica ed ha una particolare predilezione per la radica fiammata, caratteristica questa che la marca non abbandonerà mai; se analizziamo le produzioni delle classiche marche inglesi vediamo che riservano gli abbozzi fiammati per le pipe top di gamma, Charatan invece li userà per tutte le serie.


    Fino alla seconda guerra mondiale le pipe Charatan hanno forme molto classiche e dimensioni contenute, la radica usata è di provenienza algerina, molto morbida, porosa e bisognosa di lunghe e pazienti cure per dare dei risultati eccezionali. Purtroppo, caso unico tra i pipemakers britannici, il laboratorio Charatan soccombe ai bombardamenti tedeschi durante la guerra. La ricostruzione porta anche un'altra novità: si decide di dare al marchio un risalto internazionale che negli anni precedenti non aveva mai avuto e nemmeno cercato. Qui interviene l'uomo che cambierà per sempre la storia della pipa mondiale: Herman Lane. Di origine tedesca, anche lui emigrante come Frederick, dal 1937 ha cominciato a costruire a New York un impero commerciale basato sul tabacco. Per inquadrare l'uomo, diciamo che: a lui si deve in parte la diffusione in America della pipa italiana, ha dato al mondo i tabacchi Lane (Crown Achievement, Medal
    of Honor...) e ha inventato il Captain Black (che pure lui stesso odiava, come del resto tutti gli aromatizzati). Lane si assume il compito di importare e diffondere il marchio negli Stati Uniti,
    diventandone l'esclusivista, assumendo al contempo il controllo commerciale della Società, riorganizzandola dalla base: ora c'è una vera e propria organizzazione della produzione in serie ben delineate e accuratamente marchiate e prezzate a seconda della qualità della radica. Gli esemplari importati negli USA (e solo quelli) vengono in più marchiati con la £, simbolo di Lane. Cambiano anche i bocchini: dagli anni '50 si usano i double comfort (DC), inconfondibile emblema
    a tutt'oggi della Charatan.
    E' questo il periodo in cui comincia la produzione per cui la marca diventerà famosa in tutto il mondo e oggetto ambitissimo di collezionismo: le grandi freehand.
    Tutte radiche selezionatissime, fiammate perfette o quasi, vengono lavorate da Dan Tennison e Barry Jones (più tardi creatore delle James Upshall) con forme innovative e ardite (quasi fondate sulla Dublin), di derivazione danese, diventate con gli anni inconfondibilmente Charatan.
    Nel 1967 Herman Lane compra la società, insieme alla sottomarca Ben Wade, e mantiene la direzione fino agli anni '80, quando vende la compagnia al gruppo Dunhill. Dal 1988 il gruppo  non importa più la marca negli USA, cedendo l'incombenza per un breve periodo negli anni '90 alla James B.Russell. Al giorno d'oggi, dopo anni bui (nomi diversi, serie nuove fatte in Francia) sembra che la Dunhill abbia di nuovo interesse nel proporre un ottimo prodotto col nome Charatan: le pipe vengono nuovamente costruite in Gran Bretagna, i nomi delle serie sono tornati gli originali e la qualità, sembrerebbe, anche.
    In questo periodo, in cui la maggioranza degli utenti della pipa sembra badare solo alla fiammatura, è certamente bello vedere il ritorno in auge della marca che per prima valorizzò questa tessitura della radica.

    Valutazione: 7.20 | Voti: 59

    ENTRA-IN-CHAT

    chi è in chat ora?

    Manuali-per-i-novizi

    Pronto Soccorso Novizi



    Link per il Novizio

    Tutti i dubbi del novizio
    Scelta della prima pipa
    Accessori per la pipa
    Il tabacco per iniziare
    Caricamento della pipa
    Accensione della pipa
    L'acquerugiola
    Bruciori alla lingua
    Manutenzione della pipa
    Costruire la pipa
    I fltri
    Presentati nel forum!

    Ultime pubblicazioni

    Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
    Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
    Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
    L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

    © Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017