Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin
Moderatori
 
Tobaldo

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 0
Visitatori: 11

il Forum di FLP

Indice »  Generale - sigari
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 151
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
9-12-2012
0:27
Ed eccomi anche qui, ultimamente mi sto dedicando a qualche fumata di sigaro in più e a qualche pipata di meno ed essendomi lanciato proprio sui toscani volevo dirvi la mia esperienza.

Voi consigliate di non buttarsi sugli aromatizzati ma nel mio caso non mi è riuscito tanto bene. Ovvero ho iniziato con la voglia di un Sigaro intero, ed ho provato Garibaldi (e colpo di scemenza maddonale con lantico toscano) ma anche ammezzati quando ho iniziato erano veramente troppo forti. A parte la forza anche il gusto amaro, per me che ero il neofita doc (e quindi che si è subito buttato su tabacchi e sigari aromatizzati) era troppo amaro per i miei gusti e non sono riuscito ad apprezzarli.
Questa esperienza, anche con i garibaldi di cui ho provato più scatole prima di arrendermi, devo dire che mi ha lasciato scottato per diversi anni facendomi etichettare i toscani come sigari fuori dalla mia portata.

A distanza di anni invece, per mancanza di tempo (essi i cubani o sigari per pipa dove abitavo prima erano difficili da procurarsi) mi sono buttato sui toscanelli aromatizzati e proprio quelli al caffè mi sono piaciuti parecchio e sono stati il ponte per abituarmi ad una fumata più forte. Perchè alla fine anche un toscanello al caffè è molto forte come sigaro (se paragonato a molti cubani o a molti tabacchi per pipa). Dopo un anno e mezzo di gavetta sul toscnaello al caffè è da qualche settimana che sto riuscendo a godermi dei toscani veri e devo dire che mi piace molto fumarmeli interi dallinizio alla fine. Ultimamente sto apprenzando molto il toscnao soldati (di cui ho un Humidor pieno) e sto iniziando a gustarmi anche loriginale. Quest'ultimo lo sto ancora valutando, ovvero sembra un pochino più forte del soldati ed il primo che mi sono fumato (ammezzato) mi è sembrato troppo amaro. Stamattina (quindi nemmeno di sera dove magari si riesce a sopportare qualcosa di piu forte) invece sono riuscito a godermelo intero e mi è piaciuto molto. Non so se buttarmi anche sulloriginale o magari rimanere sul più economico soldati, conoscendomi non sono il tipo da dedicarlo solo per le occasioni migliori e finirei per spendere parecchio

Scusate se mi sono dilungato parecchio. Quello che ho scritto magari non è da manuale ma è semplicemente la mia esperienza (per altro abbastanza recente).
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 152
vinicio
17/6/2012
Carugo (CO) ma Milanese di nascita e cuore
Visualizza il profilo di vinicio Invia un messaggio privato a vinicio
9-12-2012
20:38
Costa un po' ma se provi lantico non lo molli più
Disapprovo quello che dici ma mi batterò fino alla morte perché tu possa continuare a dirlo ( Voltaire )
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 153
Rubert8184
11/11/2009
Collecchio (Parma) - Italia
Visualizza il profilo di Rubert8184 Invia un messaggio privato a Rubert8184
10-12-2012
16:20
>Concordo sullAntico!!
... Anche io negli anni ho provato varie tipologie di toscano, cercando di capire quale fosse la migliore per mè, sono partito nel modo classico, dal toscanello al garibaldi al Classico e via cosi, poi sono diventato socio del Club del Toscano e me ne sono andato a fare parecchie degustazioni con spiegazioni di esperti, ed alla fine penso di avere trovato il mio equilibrio ....
Di Giorno Toscano Extravecchio (in genere lo ammezzo).
Di Sera Antico Toscano (a volte ammezzato a volte alla maremmana).
Serate di Festa Toscano Originale (rigorosamente intero alla maremmana).
Capodanno Toscano IL MORO (non c'è nemmeno da porsi la domanda se ammezzarlo o meno, sarebbe un delitto).

.... Ecco, questo è il mio Schema di consumo dei toscani, c'è da dire che saltuariamente mi scappa fumato un qualche Modigliani, che anche se è un po leggerino per i miei gusti, ma come aroma non mi dispiace affatto.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 154
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
11-12-2012
12:10
Negli ultimi giorni mi sto abituando molto al gusto dei toscani soldati fumati interi, quindi ho azzardato il passo alloriginale ed anche questo mi sta piacendo molto, non mi sta sembrando eccessivamente forte.

A questo punto volevo chiedervi se lantica riserva che si consiglia un po' ovunque è più forte o più debole rispetto alloriginale ? Perché vorrei provarla ma se mi dite che è eccessivamente forte rischio di non riuscirono a fumare.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 155
Tonibaruch
29/10/2011
Milano
Visualizza il profilo di Tonibaruch Invia un messaggio privato a Tonibaruch
11-12-2012
12:19
Se ti piace lOriginale, puoi fumare di tutto.

L'Antica Riserva è una specie di antico più panciuto, quindi un po' meno forte e amaro dellOriginale.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 156
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
11-12-2012
12:33
La prima volta che ho acceso un antica riserva sarò riuscito a farci al massimo due tiri prima di spegnerlo per questo chiedevo. È anche vero che era molti anni fa ed era uno dei primi sigari non aromattizati che ho provato e forse come scelta non è stata la più furba.

Come costo però vedo che costa 5€ contro i 5,70€ delloriginale, entrambi in convenzioni da 2 sigari, quindi non è che sia proprio un sigaro da tutti i giorni. Per andare su qualcosa di più economico ma di sapore simile alloriginale cosa mi conviene?
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 157
Tonibaruch
29/10/2011
Milano
Visualizza il profilo di Tonibaruch Invia un messaggio privato a Tonibaruch
11-12-2012
12:43
Toscano classico, base.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 158
hal
29/3/2010
Ferrara
Visualizza il profilo di hal Invia un messaggio privato a hal
11-12-2012
14:12
Beh...io che fumo e amo lOriginale(che non è amaro) lAntica Riserva non mi è mai piaciuto molto,forse meglio lAntica Tradizione che non vorrei fosse quello a cui fai riferimento Guylmaster perchè lAntica Riserva in confezione da due non è più in commercio.
Fermo restando che preferisco provare di persona,fra i fatti a macchina sicuramente ti consiglio anch'io lAntico che è quello che preferisco subito dopo lOriginale e non per questioni di prezzo.
Buone sperimentazioni.
Fumatevi quello che vi piace in quella che vi piace.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 159
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
11-12-2012
14:47
L'antica riserva lho provato 8 anni fa però, per questo non posso fare troppi paragoni..
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 160
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
11-12-2012
21:45
Alla fine ho comprato una scatola di toscano classico da 5 intero e lho messa ad umidificare.

Alla fine se mi trovo bene con il classico come sigaro da tutti i giorni sarebbe perfetto: Si trova in qualsiasi tabaccaio e costa poco. Spero solo che non abbia un gusto troppo amaro.

Come altro sigaro da pomeriggio fumo anche il soldati, però cercavo anche qualcosa di un po' più forte (ma economico) che magari sia una via di mezzo tra Soldati e Originale. Quindi vediamo un po' come mi trovo con il classico.

Certo è che ne esistono molti e con nomi troppo simili (Potevano anche evitare di chiamarli Antico Toscano, Antica Riserva, Extravecchio.. giusto per non confondemri troppo ), magari pian pianino devo provarli un po', sopratutto quelli di fascia economica chissà che non scopro che un garibaldi mi fa impazzire anche se costa pcoo

(Purtroppo laver fumato garibaldi tempo fa, quando non ero ancora abituato al gusto forte del toscano, non fa granchè testo).
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 161
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
11-12-2012
21:48
Altra domanda, ma L'antico toscano, che ho trovato proprio al tabaccaio sotto casa (ma nellindecisione ho preferito non spendere soldi a casaccio) è che ha un prezzo tutto sommato abbordabile, che caratteristiche ha?

Considerando che attualmente gli unici metri di paragone che ho ben chiari sono Soldati e Originale, che somiglianze e diversità ha?
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 162
Pipaiolo
27/10/2010
Pavia
Visualizza il profilo di Pipaiolo Invia un messaggio privato a Pipaiolo
11-12-2012
21:56
Ciao Guylmaster,
un suggerimento: lascia in humidor almeno un mese (di più ancora meglio) il Classico, vedrai che sorpresa. Il Classico è un Toscano molto giovane, oserei dire quasi acerbo, se lasciato maturare in humidor per qualche tempo raggiunge, a mio parere, una bontà che ha poco da invidiare ai Toscani di fascia superiore, a me sembra di fumare proprio un altro sigaro. Ti consiglio di provare.
Buone fumate!

Pip
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 163
hal
29/3/2010
Ferrara
Visualizza il profilo di hal Invia un messaggio privato a hal
11-12-2012
22:06
@Guylmaster se li provi è meglio che con i consigli si arriva fino ad un certo punto...IMHO.

TOSCANI

Tutto sui Toscani
Fumatevi quello che vi piace in quella che vi piace.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 164
Tonibaruch
29/10/2011
Milano
Visualizza il profilo di Tonibaruch Invia un messaggio privato a Tonibaruch
11-12-2012
22:13
Gulymaster,

lAntico è il mio pezzo preferito. Ma segui il saggio consiglio di Hal. Tra un toscano e laltro non c'è il giorno e la notte. Se sei curioso, prova. 8 euro per 5 sigari non hanno mai ucciso nessuno.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 165
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
11-12-2012
22:41
Allora mi sa che appena posso una scatola di antico toscano me la regalo

Attualmente ho riempito lHumidor di Origianle e di Soldati. Sarò stato un po' spendaccione ma il toscano umido mi piace molto di più e per i miei canoni per essere fumabile deve farsi almeno un paio di giorni in Humidor, quindi quando trovo qualcosa che mi piace ne faccio la scorta

Nei prossimi gironi quindi metterò anche una scatola di antico nellHumidor cosi da saggiarlo al meglio.

A tal proposito ho un dubbio, ovvero tenendo i toscani nellhumidor sto notando che stanno uscendo dei punti bianchi. L'utlima volta che chiesi al mio tabaccaio di fiducia cosa fossero quei puntini (era però riferito a dei cubani) mi disse che è il tabacco che sta fermentando e che è una cosa normale. Mi confermate che il fatto che i toscani abbiano questi leggeri puntini bianchi sia normale o meno? L'igorometro mi segna sul 65% circa di umidità.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 166
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
12-12-2012
10:02
Ricordo a tutti che qui si parla del percorso del neofita che si vuole avvicinare ai sigari Toscani.
Eventuali dissertazioni in merito ad uno specifico Toscano, umidificazione e quant'altro devono essere trattate nelle apposite discussioni.
Grazie.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 167
Guylmaster
13/11/2004
Bari
Visualizza il profilo di Guylmaster Invia un messaggio privato a Guylmaster
12-12-2012
10:08
È dove consiglia di scrivere? E non crede che ad un neofita che si avvicina al toscano (me ad esempio) potrebbe tornare utile capire come conservarlo?
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 168
Gerti
15/2/2003
Roseto degli abruzzi
Visualizza il profilo di Gerti Invia un messaggio privato a Gerti
12-12-2012
13:50
Certamente,
ma il moderatore ti ha solo suggerito di inserire il tuo quesito su un 3d specifico, o addirittura di leggerlo per trovare, magari, la risposta alla tua domanda.

eccolo qui
Dire che l'Original blend non ha carattere è come dire che beethoven non sapeva dipingere (IlLorenz)
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 169
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
12-12-2012
13:58
Citazione:

Guylmaster ha scritto:
È dove consiglia di scrivere? E non crede che ad un neofita che si avvicina al toscano (me ad esempio) potrebbe tornare utile capire come conservarlo?



Come ho già detto, ma evidentemente il messaggio era troppo enigmatico, questa è una discussione generica che tratta lavvicinamento al sigaro Toscano da parte dei neofiti, quindi la discussione deve essere centrata su questo obiettivo; è possibile portare la propria esperienza, discutere su cosa è meglio prima o dopo ma non entrare nel merito di argomenti trattati in maniera più approfondita e più completa in altri 3D.
Il rischio è quello di sparpagliare le informazioni rendendole di difficile reperibilità e quindi sostanzialmente inutili.

Per il tuo problema con i puntini bianchi sui Toscani, ti consiglio questa discussione:

Toscani e umidificatori

Per la conservazione:

Conservare il Toscano

Per aiutarti a scegliere:

Quale tipo di Toscano?

Altri chiarimenti in merito a questa discussione, ti prego di chiederli tramite messaggi privati.
Grazie.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 170
Balbyns
2/10/2012
Chieti
Visualizza il profilo di Balbyns Invia un messaggio privato a Balbyns
16-1-2013
20:53
Direi che la questione è risolta e largomento chiuso.
Queste domande veloci possono essere poste più velocemente in chat, senza aprire discussioni del genere.
Grazie
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 171
Balbyns
2/10/2012
Chieti
Visualizza il profilo di Balbyns Invia un messaggio privato a Balbyns
16-1-2013
21:02
cerchiamo di parlare italiano ,altrimenti mi vedo costretto a censurare e cancellare 3d....
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 172
hal
29/3/2010
Ferrara
Visualizza il profilo di hal Invia un messaggio privato a hal
16-1-2013
21:24
@ Balbyns ...scusa!!??
Fumatevi quello che vi piace in quella che vi piace.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 173
Gerti
15/2/2003
Roseto degli abruzzi
Visualizza il profilo di Gerti Invia un messaggio privato a Gerti
17-1-2013
14:45
Citazione:

Balbyns ha scritto:
cerchiamo di parlare italiano ,altrimenti mi vedo costretto a censurare e cancellare 3d....


Cerca di fare meno lo spiritoso.
Dire che l'Original blend non ha carattere è come dire che beethoven non sapeva dipingere (IlLorenz)
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 174
antaeus90
29/9/2012
Visualizza il profilo di antaeus90 Invia un messaggio privato a antaeus90
21-1-2013
20:13
come ha suggerito @hal riporto un intervento che ho scritto poco tempo fa.


per essere fumatori di toscani
1)bisogna avere un' innata passione per il tabacco kentucky(o si ha, o non si ha...) ed essere amanti del fumo e del fumare per nascita, oppure
2)seguire un iter preciso.


Se si sceglie il punto 2, dico solo una parola(anzi, due): ANTICA RISERVA.
Per iniziare è l ideale: il gusto è perfetto, l aroma è intenso, il tiraggio è impeccabile; il prodotto migliore al prezzo migliore(ricordo che quando iniziai a comprarli costavano €3,80, la confez. da due).Tutti, ma proprio tutti, invitano ad iniziare col Garibaldi, ma ho tirato in ballo per primo lAntica riserva perchè, a mio avviso, è un sigaro infallibile. La prima impressione non è fondamentale, certo, ma ha un ruolo importantissimo, quindi meglio non rischiare e cercare di andare a colpo sicuro: di meglio non v'è.

Dopodichè si potrà tentare con l Antico Toscano, sentire quel piacevole pizzicore in gola, accompagnato da un gusto e da un aroma così sublimi e perfetti nella loro forza, che non si scordano facilmente, associarlo poi per antonomasia al sigaro toscano.

Dirigiamoci verso il Classico: classico, quindi è qualcosa che non passa mai di moda, è qualcosa che sta alla base, che teoricamente deve piacere per forza(praticamente invece può anche non piacere!). Il tabacco è meno stagionato dei primi due, può risultare quindi più arcigno, più aspro, pur tuttavia essendo molto meno persistente dell antica riserva e dell antico. La prima difficoltà potrebbe essere quella di non saper gestire la fumata, poichè la combustione non è precisa e bisogna correggerla spesso(il tabacco all interno è come se fosse meno pressato, vale a dire ha una minore densità).

Toscano Extravecchio: la maggiore stagionatura si fa sentire, il gusto è palesemente più rotondo, più mite ed equilibrato, migliore del toscano classico. Aroma persistente, corposo e lieve allo stesso tempo, un prodotto quasi magico, questo sigaro ha buone probabilità di diventare il compagno di vita di molti fumatori al pari di una moglie(forse anche migliore di una donna...ma solo in determinati casi!).

Garibaldi: la vecchia confezione era di sicuro assai più affascinante dell attuale scatola verde, ma non si può, non si deve non provarlo. Si tratta di una sorta di toscano classico light, più leggero. Perchè? Viene utilizzato tabacco coltivato in campania, che ha la caratteristica di essere più dolce e morbido rispetto a quello laziale, umbro-marchigiano, toscano o veneto. Se fumato alla maremmana(=intero) sono facilmente avvertibili le famose noti dolci. Il tiraggio e la combustione sono miglori del toscano classico, a scapito però del gusto dell aroma e della persistenza, ossia più leggeri. A questo sigaro viene dato il ruolo di iniziare l adepto al mondo toscanofilo, di convincerlo a votare per lui alle prossime elezioni fumarie. E devo dire che molte volte ci riesce.

Cosa importante secondo me è iniziare a fumare da ammezzato, e poi intero. Questo perchè la fumata ammezzata è più forte di quella intera, e prevalentemente(ma non sempre!) il toscano è un sigaro forte, e chi lo fuma(quasi) sicuramente ha voglio di qualcosa che si faccia sentire. Una volta che si è preso confidenza col taglio, l accensione, il tiraggio, la riaccensione, saper non scaldare il sigaro in modo da non sentire lantipatico odore ammoniacale...allora il sigaro lo fumeremo intero, avvertendo le varie sfumature di aroma e gusto nel corso della fumata,e notando che uno stortignaccolo dal profumo stallico e imperfetto al tatto puo essere anche elegante e delicato, non sempre rude e tenace.

A mio avviso sono questi i sigari che incideranno sulla scelta di amare od odiare i toscani, esserne fumatori o fieri oppositori. Certo, quando avremo preso la mano allora potremo dedicarci a qualcosa di più impegnativo, come ai toscani fatti a mano(e CAPIRE la differenza che passa tra un prodotto lavorato manualmente e uno fatto a macchina). Su questa scia ci imbatteremo nellOriginale, Originale selected, Millennium, il Toscano del Presidente, forse il Moro. Ci saranno da provare poi il Modigliani, l Antica Tradizione, il Soldati

Per quello che riguarda gli aromatizzati(caffè, cioccolato, vaniglia, anice...) non intendo scrivere molto, non ne vale davvero la pena. L' unico fattore positivo di questi sigarelli aromatizzati è il profumo che emanano appena tirati fuori dal cellophane quando li apriamo. Nient' altro.


mi fermo
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 175
Rubert8184
11/11/2009
Collecchio (Parma) - Italia
Visualizza il profilo di Rubert8184 Invia un messaggio privato a Rubert8184
22-1-2013
11:54
Antaeus ha scritto:
Per quello che riguarda gli aromatizzati non intendo scrivere molto, non ne vale davvero la pena

..... Concordo in pieno!!!!
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 176
Darkeagle78
6/7/2013
Visualizza il profilo di Darkeagle78 Invia un messaggio privato a Darkeagle78
6-7-2013
23:49
Ciao, sono Gabry, un nuovo iscritto, felice di essere qui.Ho smesso di fumare sigarette 8 mesi fa, ma ogni tanto ho provato a fumare gli Habanos, in particolare l Upmann Coronas Junior e qualche Montecristo.
Mi sono piaciuti molto, poi leggendo qua e la, oggi ho provato un Toscano Classico, sono rimasto deluso! Troppo forte, ero abituato ad un gusto più delicato e aromatico, cosa mi consigliate? Grazie
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 177
David-Tube
27/11/2012
Lucca
Visualizza il profilo di David-Tube Invia un messaggio privato a David-Tube
7-7-2013
0:55
Ciao! Se ti va di insistere un po' con i Toscani (e secondo me ne vale davvero la pena) prova con i Garibaldi, i Modigliani o se hai voglia di spendere qualcosina in più i Soldati. Sono i Toscani più leggerini, tendenti al dolce, con stagionature più brevi. Non significa che siano sigari meno complessi, ma sicuramente sono più adatti ad un neofita. E poi un consiglio: fumali molto lentamente e inizialmente fumali alla maremmana (cioè non ammezzarli ma fumali interi). Serve a smorzare un po' la forza del sigaro, a farla crescere gradualmente in una bocca già preparata. Insisti un po', il Toscano, dietro ad una parvenza rude nasconde davvero un carattere complessissimo, strapieno di sfumature. Spero d'esserti stato d'aiuto.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 178
maubise
14/5/2006
Roma
Visualizza il profilo di maubise Invia un messaggio privato a maubise
7-7-2013
14:40
da anni fumo Toscani e secondo i momenti spazio dal Garibaldi allAntico, dal classico allextravecchio. A me piacciono tutti, ripeto in base ai momenti e a quello che voglio fumare. I consigli di David sono giusti e i più leggeri e dolci sono effettivamente quelli col Soldati più degli altri. Gli Habanos non li sopporto proprio, ma non posso certo biasimare chi ama quel tipo di sigari. Dico questo perchè non è detto che il Toscano debba piacere per forza, provali, insisti, ma nulla ti vieta di diventare un accanito fumatore ed estimatore di sigari diversi dal nostro amato. Per inciso, se mi puntassero un'arma e dovessi scegliere tra un cubano o un Brasiliano...sceglierei quest'ultimo
Io tutto, io niente, io stronzo ed io ubriacone, io poeta, io buffone,
io anarchico, io fascista
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale,
negro, ebreo, comunista
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 179
Sanguemisto
18/12/2012
Aprilia
Visualizza il profilo di Sanguemisto Invia un messaggio privato a Sanguemisto
7-7-2013
22:51
@ maubise
anche a me piace qualche volta un bel toscano,ma non li conosco tutti.
fumo il garibaldi,loriginale,e ho assaggiato un antica riserva.
comunque li trovo ottimi sigari,e poi sono Italiani
"Posso resistere a tutto,tranne che alle tentazioniO.W.

"Parli ma non dici niente CDF
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 180
hal
29/3/2010
Ferrara
Visualizza il profilo di hal Invia un messaggio privato a hal
8-7-2013
14:42
@Sanguemisto ma non hai risposto alla richiesta di consiglio di Darkeagle78.

@Darkeagle non paragonare minimamente Havana e Toscani.
Per primo deve piacerti il Kentucky che nei toscani è rifermentato e non è detto che debba piacerti per forza.
Ti consiglio anch'io il Garibaldi o il Soldati che pur non piacendomi sono sicuramente più morbidi.
Se li fumi alla maremmana che è il modo migliore per gustare questo sigaro calcola una fumata di circa 1ora e mezza,accendi bene il piede senza aspirare le prime boccate.
Fuma lento al limite dello spegnimento e se ti piace ti farai lentamente la bocca al nostro sigaro nazionale.
Se vuoi provare,anche se non è un Toscano,ti consiglio anche il Nostrano del Brenta-Il Doge che trovo possa fare da ponte tra i due tipi di sigaro.
Fumatevi quello che vi piace in quella che vi piace.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 181
Sanguemisto
18/12/2012
Aprilia
Visualizza il profilo di Sanguemisto Invia un messaggio privato a Sanguemisto
8-7-2013
15:26
@ hal
Io ho solo detto la mia esperienza con i toscani,e poi la risposta di david tube,mi è sembrata abbastanza corretta.
"Posso resistere a tutto,tranne che alle tentazioniO.W.

"Parli ma non dici niente CDF
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 182
derrik
22/2/2009
Visualizza il profilo di derrik Invia un messaggio privato a derrik
12-11-2013
11:28
spero possa fare piacere questa carrellata di foto segnaletiche




File allegato:
jpg  toscano1.jpg (67.68 KB - )
z5244_52820356d52d3.jpg 380 x 252 px
380 x 252 px



File allegato:
jpg  toscano2.jpg (65.33 KB - )
z5244_528203799ab41.jpg 380 x 245 px
380 x 245 px



File allegato:
jpg  toscano3.jpg (77.31 KB - )
z5244_5282039c1d159.jpg 383 x 252 px
383 x 252 px



File allegato:
jpg  toscano4.jpg (57.41 KB - )
z5244_528203ba4076a.jpg 383 x 185 px
383 x 185 px
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 183
derrik
22/2/2009
Visualizza il profilo di derrik Invia un messaggio privato a derrik
12-11-2013
11:58
magari con lautorizzazione da parte dei moderatori o delladmin a poter sforare un po' il limite del formato delle foto consentito possono essere più leggibili......

Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 184
Sanguemisto
18/12/2012
Aprilia
Visualizza il profilo di Sanguemisto Invia un messaggio privato a Sanguemisto
14-11-2013
7:58
@ derrik
Idea stupenda,ho apprezzato molto
"Posso resistere a tutto,tranne che alle tentazioniO.W.

"Parli ma non dici niente CDF
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 185
Levenko
7/12/2012
Genova-Italia.
Visualizza il profilo di Levenko Invia un messaggio privato a Levenko
3-1-2014
23:49
E pensare che anni fa cominciai proprio con i Garibaldi, e oggi, se fosse per me, li ritirerei dal commercio, davvero pessimi . Tutti gli altri vanno bene, anche se evito gli aromatizzati, voglio puzzare di sigaro, non di mughetto. Antico e Originale sono i migliori secondo me. Comincerei dal Classico e poi andrei su di prezzo fino ad arrivare allOriginale provandoli un po' tutti. E comunque in rapporto qualità prezzo a mio parere lAntico è insostituibile.
Fuma la pipa e il toscano: gli altri fumi sono leccornie indegne di un vecchio cane.
Non ciccare e non tabaccare: è roba da facchini e da sconci.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 186
Jimmy70
14/2/2014
Visualizza il profilo di Jimmy70 Invia un messaggio privato a Jimmy70
26-2-2014
20:04
Beh un buon toscano me lo concedo volentieri ogni tanto. Giusto per rimanere un po' in patria con il sapore. Il mio preferito è il Garibaldi.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 187
Wolf17
10/2/2015
Visualizza il profilo di Wolf17 Invia un messaggio privato a Wolf17
16-12-2015
14:11
Salve a tutti sono un neofita della pipa. Ho fumato per un annetto solo aromatizzati e ora mi sono convertito alle EM. Nel fare ciò però ho iniziato anche ad avvicinarmi a tabacchi naturali. Leggendo in giro mi sembra di aver compreso che i toscani (sigari) siano di Kentucky puro e, ho letto che molti li fumano anche nella pipa.. ora ho provato 2-3 volte anche io ma, anche se il gusto devo dire è particolare e non mi dispiace, rimando sempre scontento a causa della pesantezza che sento alla gola durante e dopo la fumata. Mi spiego meglio: mi sembra come di aver qualcosa incastrato in gola, come se fosse istruita e graffiata. È normale? Passa a forza di fumarli? Anche ad altri succede o sono io che sono una fanciulla troppo raffinata per questo tabacco così vero e da uomini?
Ah, ho provato sbriciolando un toscano Garibaldi, quello nella confezione verde.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 188
Sinan
25/12/2008
Genova
Visualizza il profilo di Sinan Invia un messaggio privato a Sinan
17-12-2015
1:00
Temo che la tua domanda non abbia una risposta o meglio, se ti accontenti di una generica al punto da sembrare banale: le tolleranze sono soggettive.
Non sei il primo a lamentare scarso feeling con il kentuky italico, indipendentemente dal modo in cui è lavorato, e sono molti i soci che proprio no lo sopportano. Altri ancora lo apprezzano in forma propria di toscano ma nel fornello non c'è storia.
Per farti un esempio, il sottoscritto è un accanito (e blasfemo) fumatore di Garibaldi pipizzato e lo trova medio/leggero, per contro ha difficoltà con il latakia, quasi irrinunciabile per la maggioranza dei pipatori.
Se ti piace, continua con molta calma, mezze cariche, anche meno se necessario, ma se lincompatibilità permane lascia perdere, c'è altro da fumare e non ha senso soffrire per qualcosa che è fondamentalmente un piacere.
........ma 'nsci libbri de stöia
Sinán Capudán Pasciá.....- F. De Andrè


Non conosco nessuna lingua, ma adoro assimilare da tutte e baloccarmi con un linguaggio composito.

http://www.youtube.com/watch?v=dGyAEGbTZGo
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 189
hal
29/3/2010
Ferrara
Visualizza il profilo di hal Invia un messaggio privato a hal
17-12-2015
10:27
@Wolf17,d'accordo con quanto detto da Sinan e per essere brevissimo ti consiglio di leggerti quanto riportato nella seguente discussione che è sicuramente più illuminante per la tua domanda.

Il Toscano nella pipa
Fumatevi quello che vi piace in quella che vi piace.
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 190
Wolf17
10/2/2015
Visualizza il profilo di Wolf17 Invia un messaggio privato a Wolf17
17-12-2015
18:54
Grazie per le vostre risposte e per avermi lasciato il link di una discussione più adatta al mio quesito. Proverò ancora. Oggi ho notato che limpatto iniziale è sempre traumatico per la gola, ma a mano che la fumata avanza lo sento sempre meno (o il mio cervello si abitua al fastidio?). Grazie ancora

Buone fumate!
Re: il percorso del neofita 2: i sigari toscani
n° 191
Latakia81
18/8/2015
Visualizza il profilo di Latakia81 Invia un messaggio privato a Latakia81
27-12-2015
22:36
Ho provato ieri per la prima volta un Toscano Classico. Sono rimasto deluso. Piatto, senza retrogusto, e aggressivo in gola. Preferisco di gran lunga il Garibaldi.
"Io credo nelle persone. Però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre d'accordo e a mio agio con una minoranza..."

ENTRA-IN-CHAT

chi è in chat ora?

Manuali-per-i-novizi

Pronto Soccorso Novizi



Link per il Novizio

Tutti i dubbi del novizio
Scelta della prima pipa
Accessori per la pipa
Il tabacco per iniziare
Caricamento della pipa
Accensione della pipa
L'acquerugiola
Bruciori alla lingua
Manutenzione della pipa
Costruire la pipa
I fltri
Presentati nel forum!
Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

© Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017