Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 0
Visitatori: 16

il Forum di FLP

Indice »  Generale - sigari
Re: Neofita assoluto
n° 101
Ludwig
3/12/2006
Campobasso
Visualizza il profilo di Ludwig Invia un messaggio privato a Ludwig
19-2-2008
10:27
Citazione:

SSSzappolo ha scritto:

Il secretos invece è ottimo, lidea che mi sono fatto è che la capa abbia un ruolo fondamentale nella paletta aromatica della linea maduro 5, e che nel piccolino della linea, che in virtù del formato (cepo piccolo) ha un rapporto capa/tripa più alto, la componente aromatica della capa sia più percepibile.

saludos
Simone




scusate lignoranza ma what's capa, tripa, cepo?
«Incapaci di fare forte ciò che è giusto, abbiamo fatto giusto ciò che è forte»

(Blaise Pascal)
Re: Neofita assoluto
n° 102
mrepicure
21/1/2008
Pozzuoli (Na)
Visualizza il profilo di mrepicure Invia un messaggio privato a mrepicure
19-2-2008
10:48
Capa è la foglia di rivestimento del sigaro anche chiamata fascia. Oltre ad essere importante per limpatto visivo, è fondementale a definirne il sapore. Viene maturata per tempi più o meno lunghi sviluppando colori diversi. Un colore più scuro incide di più sullaroma generale del sigaro. Si va dal claro claro, claro, colorado claro, colorado, colorado maduro, maduro e poi c'è lultimo di cui non ricordo mai il nome . La tripa è linsieme delle tre foglie che costituiscono il corpo del sigaro: seco (aroma) volado(combustione) ligero(forza).
Re: Neofita assoluto
n° 103
mrepicure
21/1/2008
Pozzuoli (Na)
Visualizza il profilo di mrepicure Invia un messaggio privato a mrepicure
19-2-2008
10:59
Ah dimenticavo: il cepo è il diametro del sigaro calcolato (mi sembra) in quarti di pollice. Correggimi se sbaglio zappolo. ciao
Re: Neofita assoluto
n° 104
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
19-2-2008
11:25
lultima gradazione di colore è Oscuro, in realtà queste sono le famiglie di tonalità, un escogedor (colui che divide i sigari per colore) è in grado di distinguere ad occhio 62 gradazioni di colore diverse.

il cepo è espresso in 64esimi di pollice mentre la lunghezza in millimetri (è una convenzione, negli usa si esprime il ring gauge in 64esimi di pollice e la lunghezza in pollici)

per completezza, oltre alla capa (foglia esterna) e alle 3 foglie della tripa (o solo 2, i sigari sotto al 40 di cepo non hanno ligero) esiste una sottofascia o capote che ha principalmente la funzione di tenuta e mantenimento della forma del sigaro, la foglia esterna ha poca resistenza meccanica, ha quasi solamente scopo estetico.

inoltre, al contrario di quanto si credeva fino a poco tempo fa, le due foglie esterne hanno anche una componente di rilievo sulla paletta aromatica, infine, le tre foglie da tripa, sono classificate come maggiormente responsabili di regolarità di combustione (volado), aroma(seco) e forza (ligero, si legge lighero), ogni foglia però esprime più o meno marcatamente le 3 caratteristiche.

saludos
Simone
Re: Neofita assoluto
n° 105
mrepicure
21/1/2008
Pozzuoli (Na)
Visualizza il profilo di mrepicure Invia un messaggio privato a mrepicure
19-2-2008
11:30
quarti al posto di sessantaquattresimi!! che errore!! be almeno il quattro c'era!
Re: Neofita assoluto
n° 106
Ludwig
3/12/2006
Campobasso
Visualizza il profilo di Ludwig Invia un messaggio privato a Ludwig
19-2-2008
16:44
grazie spiegazione molto esaustiva !!!
«Incapaci di fare forte ciò che è giusto, abbiamo fatto giusto ciò che è forte»

(Blaise Pascal)
Re: Neofita assoluto
n° 107
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
3-4-2008
15:24
L'altra settimana ero nella mia tabaccheria preferita a rifornirmi di sigari (per lesattezza Bundle Selection... avevi ragione Simone... sono meglio di molti altri o) ed il cliente prima di me che mi pareva abbastanza ferrato in materia -ma potrei anche sbagliarmi- ha preso dei Don Tomas Maduro... non chiedetemi quale tipo di Maduro in particolare perché li ho guardati velocemente... forse i Rothschild ma non sono sicuro anche perché non ne avevo mai sentito parlare.

Chiedo a chi li ha provati come sono questi sigari...

Grazie.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Neofita assoluto
n° 108
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
4-4-2008
1:22
Dimenticavo... il tabaccaio di cui alla tabaccheria del post precedente mi consiglia sempre di provare gli Zino... devo dargli retta? o
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Neofita assoluto
n° 109
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
4-4-2008
10:21
Riguardo ai don tomàs personalmente li ritengo molto scarsi, riguardo ai maduros, con capa (credo) del connecticut, hanno dei livelli di forza sorprendenti per un honduregno ma sono abbastanza poveri aromaticamente. Per un sigaro da circa 3 euro (era senz'altro il rotschild perchè è lunico della linea maduro importato) valgono comunque la prova... solo la prova però o o o

Riguardo agli Zino, sono ottimi sigari, superiori ad esempio a Davidoff per alcune produzioni, tuttavia il prezzo non è dei migliori. Vale la pena di provarli soprattutto i double figurados, ma anche in questo caso, per motivi diametralmente opposti a quelli elencati sopra, vale solo la prova (e forse qualche ripetizione molto di rado) o o personalmente per quei livelli di prezzo fumo cubano
Re: Neofita assoluto
n° 110
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
4-4-2008
15:16
Grazie mille Simone!
Allora li proverò e vedremo come sono!

Certo non te ne scappa uno o ma conosci anche gli Alvaro di cui ho parlato QUI?

Ciao e grazie ancora
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Neofita assoluto
n° 111
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
5-4-2008
20:34
sisi, li conosco mio malgrado li ho fumati in germania.... sono fatti con tabacchi di java e sumatra che eccettuando le foglie da fascia non hanno veramente nulla da dire e da dare al panorama sigarofilo mondiale... in romagnolo c'è un detto: xa pretendet da un cul... 'na sinfuneja?

traduzione: cosa pretendi da un culo, una sinfonia?

ogni ulteriore commento è superfluo o o o

saluti
S.
Re: Neofita assoluto
n° 112
mrepicure
21/1/2008
Pozzuoli (Na)
Visualizza il profilo di mrepicure Invia un messaggio privato a mrepicure
10-4-2008
10:03
Posto qua perchè non so dove altro farlo!!
Zappolo volevo domandarti un consiglio di fumata per un Robusto di Cohiba che ha subito a causa di uno sbalzo d'umidità una rottura del piede di circa 5 mm. E' una lacerazione sottile e non so fino a che punto possa pregiudicare la fumata. Siccome ho intenzione di accenderlo dopodomani, volevo domandarti se mi consigli di tagliare la parte (rinunciando a 5 mm di fumo) oppure accenderlo così com'è. Inserisco una foto che fa un po' schifo però dovrebbe chiarire. Grazie.



File allegato:
jpg  l 001.jpg (7.11 KB - )
Re: Neofita assoluto
n° 113
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
10-4-2008
10:39
se la frattura interessa solo la capa e non il capote il problema non si pone, in caso contrario, comunque ti consiglio di accenderlo in toto e di fare eventuali correzioni alla combustione, ove necessario, in cosrso di fumata. Il robusto è un formato che già di per se è un pochino penalizzato in evoluzione, in virtù della lunghezza del formato, se vai ulteriormente ad accorciarlo secondo me peggiori ulteriormente.

saludos
S.

p.s. per altro mi è capitato in alcuni esemplari di cohiba robusto un fenomeno praticamente identico... ci fosse un torcedor di El Laguito (manifattura in cui si rollano i cohiba) che lo fa apposta ??? o o o
Re: Neofita assoluto
n° 114
Iblis
22/5/2008
Roma
Visualizza il profilo di Iblis Invia un messaggio privato a Iblis
22-5-2008
23:02
Spero che qua le mie domande siano a posto xD..
ciao a tutti, mi sono gia presentato nella sezione presentazioni, sono moooolto nuovo nel campo del sigaro anche se per la mia età non dovrei nemmeno sapere che è (non dico quanti anni ho, non so se approvereste). Fumo sigarette da un anno ormai e allora decisi di provare il mio primo sigaro.....per convenienza di dinero (non ho un gran budget) ho preso i toscanelli classici e ne ho fumati 4 senza purtroppo avere nessuna conoscenza tecnica sul rituale di fumata (un po alla c***o di cane) e il sigaro (nonostante ora abbia una voglia matta di farmene uno, così, davanti al pc in tutta la tranquillità che può avere casa propria).....ecco mi sono perso il discorso...parlavo del sigaro che mi è parso un po schifoso, mi ha subito seccato il palato e la gola e il sapore dopo un po mi ha disgustato......quindi volevo sapere se 1: il toscanello classico è un buon sigaro o no 2:prima che mi rovini pure questo può addolcirlo una settimana in un humidor con un po di bucce oppure va bene anche a umidità di stagione? (in questi giorni ha piovuto un bel po quindi laria è umidiccia)
Re: Neofita assoluto
n° 115
mrepicure
21/1/2008
Pozzuoli (Na)
Visualizza il profilo di mrepicure Invia un messaggio privato a mrepicure
23-5-2008
1:48
Benvenuto. Io ho venti anni (e fumo sigari da sette) quindi qualunque sia la tua età siamo vicini.
Il toscanello è la feccia della produzione dei toscani. Inoltre se lhai fumato come una sigaretta è comprensibile il tuo disgusto. La tecnica adatta si apprende col tempo. Consiste, molto teoricamente, in puff brevi e distanziati tra loro almeno una trentina di secondi, per permettere al fumo di mantenersi fresco e non alterare il proprio aroma. Prova lultimo così, anche senza umidificarlo e noterai già qualche miglioramento.
Poi la prossima volta, prendi direttamente un pacco di Garibaldi interi (scatola verde) dal quale con 5 euro ricaverai dieci mezzi toscani, tagliando i sigari grandi con un tagliasigari di plastica(5€) o una forbice (taglio grezzo ed impreciso ma economicissimo). Per ulteriori informazioni sul percorso ideale, dai un'occhiata al Percorso del neofita sigari toscani.
Personalmente alterno tre o quattro cubani in media a settimana (occasioni particolari escluse) con qualche fumata di pipa e toscano originale nel mezzo, con spese contenute e fumate ottime(considera circa una fumata al giorno). Però ai primordi fumavo un sigaro al mese in media (il primo anno), una quarantina il secondo anno e poi...addiooooo ogni paghetta, soldi di feste e cose simili spese per sigari con il ritmo di un duecento e più allanno fino al giorno d'oggi (quattrocento allanno cubani, e il resto toscani)
Per umidificare i sigari, puoi metterli in una scatola di legno a chiusura ermetica con una spugnetta da umidificatore imbevuta di acqua distillata (semplice ed economico) il che ti consentirà di umidificarli in maniera rapida e poco dispendiosa, ma scarsamente controllabile.
Considera che lumidità dovrebbe attestarsi tra il 65 ed il 75%. Ad occhio sapendo la durezza dei sigari a questa umidità ci si può regolare anche col metodo di cui sopra. Se invece ti appassionerai, allora ti consiglio di prendere un humidor da poco (30-40€), con igrometro e spugna incorporata e tornare a visitare il sito per regolarlo ed utilizzarlo al meglio seguendo le istruzioni che potrai trovare sul forum. Spero di essere stao utile in attesa che il Grande (di nome e di fatto ) Zap ti dia altre dritte.
Salutoni.
Re: Neofita assoluto
n° 116
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
23-5-2008
9:49
Benvenuto Iblis,

Innanzitutto rispondo alla tua domanda del 3d che è stato chiuso: i sigari di grande formato si fumano tutti interi!! il tempo non deve costituire un problema, qui si parla di fumo lento per apprezzarlo appieno è necessario prendersi il giusto tempo, il paragone con le sigarette non regge ne col sigaro ne con la pipa, la sigaretta è un intercalare con altre attività, il fumo lento E' UN'ATTIVITA' ... ed è anche molto altro, una passione, un hobby, un'occasione conviviale un momento di altissima esaltazione del gusto ecc ecc ecc... perchè diventi tutto questo è necessario approcciarsi al sigaro o alla pipa dimenticando lapproccio che si è avuto con le sigarette.

detto questo vengo a rispondere alle tue domande:
1- il toscanello NON è un buon sigaro, Mrepicure ti ha detto che è la feccia del marchio toscano, io sarei meno drastico, poichè ritengo che la vera feccia sia rappresentata dagli aromatizzati... ma il toscanello è poco meglio...
2- una settimana di umidificazione serve a poco o nulla, specie in un sigaro come il toscanello che non ha grandi margini di miglioramento, per quanto riguarda lumidificazione lascia perdere, per i sigari, le bucce o altri carrier di umidità strani... acqua distillata e basta, al limite la soluzione glicolica appositamente preparata per gli humidor, ma finchè non hai un humidor vero e proprio la distillata va più che bene. usa un contenitore chiuso e privo di odori (un vaso in vetro va bene) con una tazzina di acqua distillata o una spungetta oasis (quelle verdi friabili da fioraio) imbevuta.
NB non mettere i toscani assieme ai sigari caraibici nello stesso contenitore

Saludos
S.
Re: Neofita assoluto
n° 117
hartigan
6/2/2008
Visualizza il profilo di hartigan Invia un messaggio privato a hartigan
6-6-2008
22:18
problema: sono mancato 4 giorni da casa.. sigari messi nello humidor
tornato trovo due partegas coperti da una muffetta bianca e dei montecristo in procinto di svilupparla..
come devo agire?
cosa ho sbagliato?
i sigari sono ancora buoni?
li avevo pagati abbastanza!!! problema: sono mancato 4 giorni da casa.. sigari messi nello humidor
tornato trovo due partegas coperti da una muffetta bianca e dei montecristo in procinto di svilupparla..
come devo agire?
cosa ho sbagliato?
i sigari sono ancora buoni?
li avevo pagati abbastanza!!!
Re: Neofita assoluto
n° 118
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
7-6-2008
18:27
posta una foto, non è detto che si tratti di muffa, potrebbero anche essere cristalli di microfermenteazione, nel qual caso i sigari migliorano, ma è necessario attendere un po'.

se si trattasse di muffa invece il problema può essere stato causato dalleccessiva umidità e temperatura.

dopo le foto lardua sentenza

Saludos
S.
Re: Neofita assoluto
n° 119
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
7-6-2008
18:33
rispondo anche alla domanda posta da woodcore nel 3d il percorso del neofita, i tubos non sono sigillati, un sigaro in tubo si conserva per 10-15 giorni non di più, per le trasferte i tubos sono ottimali, meglio dei portasigari in pelle, secondi solo ai travel hmidor. è però consigliabile conservare i tubos dentro allhumidor, per mantenere il cedro allinterno sufficientemente umido, se per ragioni di spazio non si possono tenere i tubos nellhumi è consigliabile inumidire leggermente con un panno il foglietto di cedro che si trova allinterno, il giorno prima di mettere il sigaro al suo interno.

saludos
S.
Re: Neofita assoluto
n° 120
hartigan
6/2/2008
Visualizza il profilo di hartigan Invia un messaggio privato a hartigan
7-6-2008
22:20
non posso fare la foto perchè quando ho visto questa patina biancastra lho tolta...
lumidità era sull80% avevo messo nellhumidor quei cristalli che si vendono e mantangono costanti lumidità.. li ho tolti ed ora lumidità è sui 70 75..
Re: Neofita assoluto
n° 121
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
8-6-2008
12:29
a quel tasso di u.r. è facile che si tratti di muffa, tieni i sigari che erano intaccati lontani dagli altri e fumali il prima possibile, se avverti sentori strani e malessere buttali anche se non li hai finiti. tieni lumidità più bassa, se necessario usando sali igroscopici (quelli per deumidificatori statici vanno bene, mettine una piccola quantità in una tazzina e mettila nellhumi)

saludos
S
Re: Neofita assoluto
n° 122
hartigan
6/2/2008
Visualizza il profilo di hartigan Invia un messaggio privato a hartigan
9-6-2008
0:02
ne ho fumati due.. non mi sono sentito male..forse erano solo un po' amari....
è pericoloso fumarli se sono ammuffiti?
Re: Neofita assoluto
n° 123
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
9-6-2008
9:22
pericoloso no, ma fumarli può darti malessere temporaneo, la cosa accade anche se si tratta di microfermentazione.

saludos
S.
Re: Neofita assoluto
n° 124
hartigan
6/2/2008
Visualizza il profilo di hartigan Invia un messaggio privato a hartigan
9-6-2008
11:25
come faccio a capirlo?
e in caso come posso rimediare? o il sigaro è perduto per sempre?
Re: Neofita assoluto
n° 125
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
10-6-2008
10:26
@hartigan

In QUESTO 3D (che ti consiglio di leggere) SSSzappolo ha postato la foto di un esempio di microfermentazione.
Se quella che si è formata da te è una specie di peluria od una cosa che pare felpata, allora... è proprio muffa. Quando è toccato a me i sigari li ho proprio buttati... mi faceva un certo schifo fumare la muffa.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Neofita assoluto
n° 126
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
23-6-2008
13:52
Ciao a tutti,
sono un nuovo iscritto e volevo innanzitutto complimentarmi con tutti voi per le conoscenze che avete e ringraziarvi per i vari consigli...

Sono un neofita del fumo in generale..in quanto non ho mai fumato nemmeno le sigaretta, è un po' di tempo però che avevo voglia di provare qualche sigaro (e la pipa un domani..) pertanto ho letto un po' di 3d su questo forum ed ho comprato un pacchetto di Toscano Garibaldi ammezzati...

Ho fumato il 1° qualche giorno fà e le mie sensazioni sono state le seguenti:

Il primo terzo non tirava molto...poi allinizio del secondo è andato meglio e mi sembrava che anche il gusto fosse cambiato..leggermente + pieno! poi nellultimo terzo probabilmente lho scaldato troppo...infatti era diventato amaro e ha iniziato a girarmi la testa e ad avere un senso di nausea.
Il giorno dopo ho fumato il secondo garibaldi...la fumata è già andata meglio...anche se ugualmente il primo terzo tirava poco,nel secondo andava meglio e questa volta il terzo era meno amaro e non ho avuto giramenti di testa (anche se lho spento un po' prima per paura)

La cosa strana però è che sinceramente non sento molto sapore, sarà perchè non ho mai fumato quindi non ho le papille gustative abituate oppure è perchè il garibaldi è un sigaro leggero?Con cosa mi consigliate di proseguire una volta finiti gli altri 3 Garibaldi?


Sono ben accetti consigli,pareri e altro..

Vi ringrazio
Re: Neofita assoluto
n° 127
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
24-6-2008
1:17
Ciao Andrewrm, benvenuto!

Provo a rispondere alle tue domande nonostante non sia proprio un esperto dato che ho cominciato anch'io da poco ma qualcosa lho imparata... o

Intanto, i giramenti di testa e la nausea sono causati dalla nicotina... tu non hai mai fumato prima e quindi è normale che per i primi tempi ti capiti quanto hai detto... non preoccuparti, è normale... cerca di fumare più lentamente e per ora non esagerare.
Il sigaro che diventa amaro e sgradevole è una conseguenza del surriscaldamento eccessivo dovuto al fatto che hai tirato troppo e/o troppo frequentemente durante la fumata.
L'evoluzione del gusto durante la fumata è una cosa normale per i sigari, anche se a dire il vero levoluzione di un ammezzato Garibaldi è ben poca cosa rispetto ad altri sigari...
Per quanto riguarda il fatto che non sentivi molto gusto, questo può dipendere dal fatto che (come giustamente hai detto tu) il Garibaldi è un sigaro leggero... il più leggero fra i Toscani per dirla tutta...
Per quanto riguarda i problemi di tiraggio, possono capitare ma non riesco a dirti, nel tuo caso, da cosa sono determinati... potrebbe essere un difetto di fabbricazione o che il sigaro era troppo secco o troppo umido... ci sono molte variabili.
Infine, per quanto riguarda il prossimo passo di avvicinamento ai Toscani ti consiglio di leggere QUESTO 3D.
Ti sarà molto utile.

Ciao e ancora benvenuto. Mi raccomando non abbatterti alle prime difficoltà, sono nulla rispetto al piacere di una buona fumata
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Neofita assoluto
n° 128
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
24-6-2008
10:42
sto diventando inutile.... sapete già tutto

aggiungo solo che per uno che non ha mai fumato prima un toscano ammezzato per iniziare è comunque una discreta mazzata è si uno dei toscani fra i più leggeri, ma è pur sempre kentucky, intrinsecamente più forte di altri tabacchi (es caraibici).

NB non lasciar spegnere e riaccendere i sigari, se senti qualcosa di anomalo, amaro/tannico ecc, smetti di fumare e butta il sigaro, in fase neofita i composti ammoniacali che danno gusti sgradevoli accentuano l'effetto della nicotina e provocano malessere.

saludos
Simone
Re: Neofita assoluto
n° 129
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
24-6-2008
11:21
Citazione:

SSSzappolo ha scritto:
sto diventando inutile.... sapete già tutto


Non dirlo nemmeno per scherzo Simoneee!!!
Senza la tua guida ci ritrovi fra un mese che fumiamo i gambi dei carciofi...
Volevo lasciare che rispondessi tu alla domanda di Andrewrm ma ho pensato di alleggerirti il carico di lavoro dato che nel 3D del percorso del neofita ho postato una domandona degna di Chi vuol essere miliardario...
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Neofita assoluto
n° 130
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
24-6-2008
15:01
Vi ringrazio per le risposte,
Simone ho letto molti tuoi post e mi sono stati di grande aiuto, complimenti per la tua cultura sigarofila

Quindi penso di finire la scatola di Garibaldi e poi proverò extravecchio!

Per i caraibici devo ancora attrezzarmi con humidor e trovare chi li vende nelle mie zone.

Grazie ancora
Re: Neofita assoluto
n° 131
Woodcore
22/3/2008
Padova
Visualizza il profilo di Woodcore Invia un messaggio privato a Woodcore
25-6-2008
11:30
Ciao a tutti,

non sò se sia il trd giusto per annotare le mie osservazioni , o forse era più consono quello del percorso del neofita, comunque, spinto sopratutto dal caldo di questi giorni, ho deciso di provare a fumare un sigaro, cosa questa mai fatta prima in quanto ero (fino a due giorni fà) esclusivamente fumatore di pipa.
Per iniziare mi è stato consigliato un Ramon y Julieta Ramon Tubos n. 2, che devo dire ho trovato molto buono e dalla combustibilità/tiraggio molto regolari, se non fosse per il fatto che arrivato a metà si è spento e si riaccendeva con una certa difficoltà, per cui dopo qualche tentativo ho deciso di lasciar perdere per non rovinarmi il piacere della precedente metà fumata.
Quale pensate sia la causa? Il Sigaro prima di essere fumato lo avevo tenuto in un vaso da tabacco chiuso che conservo in una taverna dove in media c'è una temperatura di 23 gradi e una umidità del 75/80%. Che fosse troppo umido?
Il giorno dopo ho fumato un Josè L. Piedras Petit Cazadores che avevo comprato (dietro consiglio) per una fumata più disimpegnata e per fare pratica con qualcosa di meno costoso!!!
Beh, la differenza la si percepisce sicuramente, specie quando la fumata progredisce, ma la cosa curiosa è che anche in questo caso a metà si è spento come il Romeo n. 2 (comunque per arrivare a metà ci ho messo 45 min.) In più questo sigaro aveva la particolarità di essersi combusto al interno, lasciando la capa praticamente intonsa.
Si accettano consigli su provvedimenti o tecniche da adottare

Grazie e un salutone a tutti
Re: Neofita assoluto
n° 132
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
25-6-2008
11:51
woodcore, è una concomitanza di 2 fattori il fenomeno che hai appena descritto:

1-troppa umidità, 75-80 è eccessiva a mio avviso, io ad esempio conservo a 66-67%

2 pessima costruzione del sigaro, anche se il tiraggio è regolare, la formazione del cosiddetto cono interno nel sigaro è dovuta alla posizione non corretta delle foglie interne, i bravi torcedor dispongono il ligero (foglia che brucia peggio) al centro, il seco un po' più esterno e il volado (foglia dalla miglior combstione) allesterno... il problema è che i bravi torcedor sono utilizzati per i grandi formati, cosa paradossale poichè un piccolo formato è più difficile da rollare, tuttavia Habanos preferisce destinare i torcedor più giovani alle vitolas meno importanti, il motivo è che un acquirente che compra un sigaro da 3-5 euro e gli tocca buttarlo poco dopo la metà è meno scocciato che se la stessa cosa gli capita con un sigaro da 15-20 euro....

Per andrewrm: in che zona abiti?

saludos
Simone
Re: Neofita assoluto
n° 133
Marlon
1/4/2007
Visualizza il profilo di Marlon Invia un messaggio privato a Marlon
25-6-2008
12:47
Citazione:

SSSzappolo ha scritto:

aggiungo solo che per uno che non ha mai fumato prima un toscano ammezzato per iniziare è comunque una discreta mazzata è si uno dei toscani fra i più leggeri, ma è pur sempre kentucky, intrinsecamente più forte di altri tabacchi (es caraibici).



Concordo pienamente con Zappolo. E' un po' strano che il pur leggero Garibaldi non faccia sentire la sua forza a chi è totalmente digiuno di fumo e non ha acceso nemmeno una sigaretta. In effetti, che si fumi bene, che risulti amabile, facile in fumata, è tutto vero. Però, come dice Simone, è pur sempre un Toscano, fatto di buon kentucky fermentato, con un suo corpo non trascurabile.
Se vuoi un consiglio per gustarti al meglio i toscani - Garibaldi o EV che siano - fai puff cadenzati e molto leggeri. Vedrai che il fumo, così, sarà più aromatico e gustoso.
Sulla terra, per mare, a casa, ovunque
fumo la mia pipa e adoro Dio
(Johann Sebastian Bach)
Re: Neofita assoluto
n° 134
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
25-6-2008
13:01
Ok Marlon grazie per il consiglio.

Per Zappolo: abito in zona Roma est...diciamo una 20ina di km dal centro...avete qualche buon venditore da consigliarmi?
Grazie
Re: Neofita assoluto
n° 135
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
25-6-2008
15:20
a Roma hai limbarazzo della scelta, non so se trovi il tabaccaio proprio sotto casa, ma ci sono fior di tabaccai nella Capitale che un appassionato non può mancare di visitare...

a Cominciare da Fincato (via colonna antoniana 34) e Vannicelli (viale marconi 600) per continuare con Lupidi (piazza Verdi), Serpilli (via solferino 4), Marra (via santiago del cile 22), finendo con beninciampi (Piazza Navona).

saludos
S.
Re: Neofita assoluto
n° 136
Woodcore
22/3/2008
Padova
Visualizza il profilo di Woodcore Invia un messaggio privato a Woodcore
26-6-2008
10:05
Ciao a tutti,

ho provato a cercare con il motore di ricerca ma non ho trovato nulla di specifico, per cui chiedo eventualmente d'indirizzarni al punto in cui se ne parla.

Mi piacerebbe sapere le differenze tecniche fra sigaro a tripa corta e a tripa larga.
Tripa corta vuol dire una tripa larga dimezzata? Un ripieno con foglie più piccole? Tripa corta è necessariamente sinonimo di machine made o ve ne sono anche di fatte a mano? Perchè una tripa larga è meglio in fumata di una tripa corta?

Grazie per le eventuali info.

Salutoni
Re: Neofita assoluto
n° 137
Ciddons
21/6/2008
Cinisello Beach (MI)
Visualizza il profilo di Ciddons Invia un messaggio privato a Ciddons
26-6-2008
11:49
Sostanzialmente la tripa, che è il ripieno del sigaro, se è composta da foglie intere viene definita larga mentre se è composta da foglie tagliate o trinciate viene definita corta.
Solitamente un sigaro tripa larga dovrebbe essere di miglior qualità rispetto ad uno a tripa corta.Ad esempio per poter torcire un sigaro con foglie intere queste dovrebbero essere di miglior qualità rispetto a quelle trinciate Oppure le foglie intere rispetto a un trinciato avranno una diversa combustione, una diversa evoluzione, ecc ecc.
Re: Neofita assoluto
n° 138
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
26-6-2008
13:52
Un ripieno long filler, o tripa larga o a foglie intere è solitamente più apprezzato, a patto che i sigari siano ben costruiti, perchè il torcedor dispone le foglie secondo canoni ben precisi, a volte anche in proporzioni leggermente diverse lungo il profilo del sigaro, questo conferisce alla fumata un'evoluzione molto più marcata rispetto a un tripa corta, per contro i difetti di tiraggio sono mediamente più frequenti (parlo di caraibici)
Uno short filler, o tripa corta, o ripeno di trinciato, perde le caratteristiche di cui sopra, solitamente tende ad essere più piatto proprio in virtù della sua omogeneità di distribuzione del ripieno.
nella composizione dei Tripa corta entra la picadura, cioè i ritagli delle foglie dei long filler, e altro tabacco appositamente trinciato.
Ci sono tripa corta machine made e tripa corta rifiniti a mano, nel primo caso (i più scadenti) di solito la sottofascia è di tabacco rigenerato (tabacco omogeneizzato e ricostruito in fogli uniformi) e la fascia esterna è applicata a macchina (a volte chiusa a mano ma raramente), è il tipico caso degli pseudocaraibici made in EU, dove il costo manodopera non consente la torcida manuale.
Gli hand made TC sono invece sigari ripieni di trinciato ai queli viene applicata sia la capa che il capote (fascia e sottofascia) manualmente, questo li rende di qualità leggermente superiore ai precedenti, in alcuni casi anche di qualità discreta (vedi panatela extra di rafael gonzalez, petit cazadores di JL piedra e alcuni altri)
la torcida di un TC rifinito a mano è nettamente più veloce rispetto a un TL poichè nel primo caso si presta cura alla disposizione delle foglie interne, mentre nel secondo caso si mette il trinciato tal quale e si arrotola il sigaro, quindi anche gli hand made TC sono fatti per contenere i costi di manodopera.

Saludos
Simone
Re: Neofita assoluto
n° 139
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
26-6-2008
15:30
Grazie per le info sui venditori Zappolo!!
sei fenomenale

Ora provo gli extravecchio e poi cercherò qualche cubano leggero per iniziare...vi terrò informati!
ciao ciao
Re: Neofita assoluto
n° 140
Woodcore
22/3/2008
Padova
Visualizza il profilo di Woodcore Invia un messaggio privato a Woodcore
26-6-2008
16:59
Ringrazio Ciddons e sopratutto Simone per la più che esaustiva e completa risposta. Mi sono fatto una chiara idea sulle differenze, e fra le righe ho anche imparato che i Petit Cazadores di Josè L. Piedra sono hand made quando io pensavo fossero Machine made.

Grazie ancora
Re: Neofita assoluto
n° 141
3puff
13/3/2008
Milano - Italy
Visualizza il profilo di 3puff Invia un messaggio privato a 3puff
26-6-2008
22:59
Citazione:

Nemo1976 ha scritto:
Citazione:

SSSzappolo ha scritto:
sto diventando inutile.... sapete già tutto


Non dirlo nemmeno per scherzo Simoneee!!!
Senza la tua guida ci ritrovi fra un mese che fumiamo i gambi dei carciofi...


Perché non si devono fumare i gambi dei carciofi, non c'era scritto sul 3d dedicato ai neofiti, io li ho comprati lo scorso autunno e mi pigliano un sacco di posto in humidor
"Torna al sigaro che rischia di spegnersi. E un sigaro spento e riacceso non ha più lo stesso gradevole sapore." da Tango e gli altri - di Macchiavelli & Guccini - Mondadori
Re: Neofita assoluto
n° 142
3puff
13/3/2008
Milano - Italy
Visualizza il profilo di 3puff Invia un messaggio privato a 3puff
26-6-2008
23:11
Citazione:

Andrewrm ha scritto:
omissis

Quindi penso di finire la scatola di Garibaldi e poi proverò extravecchio!

omissis

Grazie ancora


Io mi sento di proporti (anche) lattuale produzione di Toscano Classico, come tappa parallela (non alternativa) allExtra vecchio.

Non te lo avrei detto tre mesi fa, ma i Classici attualmente in commercio, soprattutto dopo un mesetto di humidor, regalano una soddisfacente fumata alla maremmana; comprali interi e se preferisci ammezzali, oppure tagliali in corrispondenza della linguetta che consente di aprile linvolucro (grosso modo i 3/7) e prova una lenta degustazione dellesemplare più lungo così ottenuto.

Poi ci farai sapere

p.s. il più corto puoi sempre schiaffarlo in pipa o fumarti un mini ammezzato.
"Torna al sigaro che rischia di spegnersi. E un sigaro spento e riacceso non ha più lo stesso gradevole sapore." da Tango e gli altri - di Macchiavelli & Guccini - Mondadori
Re: Neofita assoluto
n° 143
braciola
22/6/2008
Visualizza il profilo di braciola Invia un messaggio privato a braciola
27-6-2008
13:20
Citazione:

3puff ha scritto:
Citazione:

Andrewrm ha scritto:
omissis

Quindi penso di finire la scatola di Garibaldi e poi proverò extravecchio!

omissis

Grazie ancora


Io mi sento di proporti (anche) lattuale produzione di Toscano Classico, come tappa parallela (non alternativa) allExtra vecchio.

Non te lo avrei detto tre mesi fa, ma i Classici attualmente in commercio, soprattutto dopo un mesetto di humidor, regalano una soddisfacente fumata alla maremmana; comprali interi e se preferisci ammezzali, oppure tagliali in corrispondenza della linguetta che consente di aprile linvolucro (grosso modo i 3/7) e prova una lenta degustazione dellesemplare più lungo così ottenuto.

Poi ci farai sapere

p.s. il più corto puoi sempre schiaffarlo in pipa o fumarti un mini ammezzato.



Grazie per il consiglio 3puff!
questa cosa del taglio in corrispondenza della linguetta mi è stato consigliato anche da un amico...
proverò presto e vi farò sapere...

tra laltro oggi mi hanno regalato dei backwoods aromatizzati...ho fatto 3 tiri e li ho buttati! sono strano io o questi sigaretti aromatizzati non hanno niente a che vedere con i sigari normali??
Re: Neofita assoluto
n° 144
MisterPuffPuff
21/3/2005
Provincia di Trento
Visualizza il profilo di MisterPuffPuff Invia un messaggio privato a MisterPuffPuff
27-6-2008
13:48
Citazione:

braciola ha scritto:
tra laltro oggi mi hanno regalato dei backwoods aromatizzati...ho fatto 3 tiri e li ho buttati! sono strano io ...

No i Backwoods sono un autentica schifezza !
donde hay música no puede haber cosa mala (M.Cervantes)
"Music is the strongest form of magic" (M. Manson)
DoBeeDoo
Re: Neofita assoluto
n° 145
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
27-6-2008
14:03
Citazione:


sono strano io o questi sigaretti aromatizzati non hanno niente a che vedere con i sigari normali??


la seconda che hai detto, i sigari arimatizzati sono fatti con tabacchi scadenti, molto poveri a livello aromatico, in questo modo laroma aggiunto ha il sopravvento e le industrie riescono a piazzare anche i tabacchi scadenti, per quello che è la mia esperienza quanto ho appena scritto non ha eccezioni: gli aromatizzati visti dal punto di vista del tabacco sono tutti più scandenti dei sigari delle stesse manifatture/fabbriche non aggiunti di aromi.

saludos
S.
Re: Neofita assoluto
n° 146
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
28-6-2008
0:40
Citazione:

SSSzappolo ha scritto:
Citazione:


sono strano io o questi sigaretti aromatizzati non hanno niente a che vedere con i sigari normali??


la seconda che hai detto, i sigari arimatizzati sono fatti con tabacchi scadenti, molto poveri a livello aromatico, in questo modo laroma aggiunto ha il sopravvento e le industrie riescono a piazzare anche i tabacchi scadenti, per quello che è la mia esperienza quanto ho appena scritto non ha eccezioni: gli aromatizzati visti dal punto di vista del tabacco sono tutti più scandenti dei sigari delle stesse manifatture/fabbriche non aggiunti di aromi.

saludos
S.


Si zappolo ho notato!

Scusatemi se ho scritto con 2 nick diversi, sono sempre io: Andrewrm=Braciola ma stavo facendo una prova perchè un account non mi era stato attivato.

(ho trovato un tabaccaio a 200metri da casa mia che vende i toscani tenendoli nella vetrinetta umidificata )
Re: Neofita assoluto
n° 147
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
30-6-2008
17:37
Ciao a tutti, ho quasi finito la mia scatola di garibaldi (si lo sò sono lento) volevo fare una domanda MEGANEOFITA il quale sono:

Ma voi il fumo quanto lo tenete in bocca prima di espirarlo?
Quando aspirate il sigaro usate anche il naso (aspirando nello stesso tempo anche con esso) per sentire di + laroma?

(scusate le domande banalissime ma come ho già detto non ho mai fumato nemmeno le sigarette)
Re: Neofita assoluto
n° 148
admin
28/3/2005
Cattolica - Romagna - Italia
Visualizza il profilo di admin Invia un messaggio privato a admin
30-6-2008
17:45
Usando il motore di ricerca avresti trovato:

Si respira il fumo dei toscanelli?

curiosità sulla fumata
riesci sempre a fare facile le cose difficili. basterebbe capire quello che fai per apprezzarti."
- simi66 -
Re: Neofita assoluto
n° 149
Andrewrm
23/6/2008
Visualizza il profilo di Andrewrm Invia un messaggio privato a Andrewrm
30-6-2008
18:06
Citazione:

admin ha scritto:
Usando il motore di ricerca avresti trovato:

Si respira il fumo dei toscanelli?

curiosità sulla fumata


Ti ringrazio Admin ma avevo già usato il tasto di ricerca, avevo già letto quelle 2 discussioni da te indicate ma non c'è la risposta alle mie domande ovvero: Quanti secondi tenete il fumo in bocca (mediamente) e se mentre inspirate con la bocca lo fate anche con il naso (non c'entra niente il fatto di respirare,cioè mandare nei polmoni il fumo) tra laltro io parlo di sigari nello specifico e non di Pipa.
Saluti
Re: Neofita assoluto
n° 150
SSSzappolo
25/4/2007
Imola - Italia
Visualizza il profilo di SSSzappolo Invia un messaggio privato a SSSzappolo
1-7-2008
10:04
quanto tenere il fumo in bocca dipende dalla persistenza tipica del sigaro stesso, oltre che secondariamente dallintensità organolettica del sigaro, in senso lato la persistenza della fumata è il lasso di tempo DOPO la fine della fumata (può arrivare anche a diverse ore) però esiste anche una persistenza che potremmo definire del singolo puff ovvero, quanto ci resta in bocca la sensazione del fumo anche dopo aver buttato fuori la boccata. In generale per sigari molto persistenti è sufficiente tenere in bocca il fumo per pochissimo tempo, anche solo 1 secondo, via via che la persistenza cala aumenta il tempo, fino a 5-6 secondi.
Mentre inspiri la boccata di fumo non serve inspirare anche dal naso, piuttosto, se riesci puoi buttare il fumo fuori dal naso senza farlo passare dai polmoni, tuttavia è una pratica che sconsiglio ai neofiti. Buttare fuori il fumo dal naso è un ottimo indicatore della forza nicotinica, più il fumo pizzica al naso più la forza è pronunciata.
Per apprezzare meglio la paletta aromatica comunque c'è una pratica che ho descritto in qualche vecchio 3d, che consiste nel inspirare dalla bocca ed espirare dal naso immediatamente DOPO aver buttato fuori la boccata di fumao (Ribadisco NON col fumo in bocca!!!) in questo modo si valuta meglio cioò che è gusto e ciò che è aroma, e anche quella corrispondenza gusto-olfattiva che non sempre si verifica al 100%.

Saludos
Simone

ENTRA-IN-CHAT

chi è in chat ora?

Manuali-per-i-novizi

Pronto Soccorso Novizi



Link per il Novizio

Tutti i dubbi del novizio
Scelta della prima pipa
Accessori per la pipa
Il tabacco per iniziare
Caricamento della pipa
Accensione della pipa
L'acquerugiola
Bruciori alla lingua
Manutenzione della pipa
Costruire la pipa
I fltri
Presentati nel forum!
Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

© Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017