Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 0
Visitatori: 22

il Forum di FLP

Indice »  Generale - tabacchi
Solent mixture
n° 1
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
8-12-2006
20:13
Com'è la Solent Mixture di Mac Baren ?
Io lho fumete tanto tempoi fa, e ora non me la ricordo più, a parte il fatto che potrebbe essere cambiata nel frattempo.
Chi ne sa qualcosa (anche oi tabacchi che la compongono) me lo può dire, oppure, se la materia è stata già trattata, indicarmi dov'è la discussione ?
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 2
Charly73
14/10/2006
Varese
Visualizza il profilo di Charly73 Invia un messaggio privato a Charly73
9-12-2006
8:40
Blend composta da 9 differenti qualità di virginia, conditi con Latakia SIriano, lasciati maturare per lungo tempo.
Al tutto viene aggiunto del rhum jamaicano e del cavendish.
Considerato un blent stile inglese.
Questo è quello che diciara MacBaren... poi come sempre è tutto da testare.
Re: Solent mixture
n° 3
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
9-12-2006
12:45
Uhmmm ... Rum Jamaicano e cavendish ... brutto affare !!!
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 4
Charly73
14/10/2006
Varese
Visualizza il profilo di Charly73 Invia un messaggio privato a Charly73
9-12-2006
14:53
Diciamo che in effetti è bruttino... però ti conviene apsettare magariqulacuno che lo ha fumato di recente....
Perchè non vorrei che le specifiche di mac baren siano un po' troppo talebane.
Re: Solent mixture
n° 5
maubise
14/5/2006
Roma
Visualizza il profilo di maubise Invia un messaggio privato a maubise
9-12-2006
19:11
se conosci lnglese prova a leggere, io non lho mai fumato, però i mac baren di solito li apprezzo parecchio
ciao

http://www.mac-baren.com/Default.aspx?ID=479
Io tutto, io niente, io stronzo ed io ubriacone, io poeta, io buffone,
io anarchico, io fascista
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale,
negro, ebreo, comunista
Re: Solent mixture
n° 6
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
11-12-2006
10:04
Ciao, grazie per il link (ma tu non sei quello che passa per essere scorbutico?), ho letto, e penso che possa valere la pena di provare ... chissà ?
Io son contrario alle mixtures con cavendish, non ne ho mai provata una che fosse appena apprezzabile (tranne lOriental della Mc Connell, che ho sempre pensato che sia ben più che apprezzabile), ma, insomma, mi sa che ci provo ... poi vi faccio sapere !!!
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 7
maubise
14/5/2006
Roma
Visualizza il profilo di maubise Invia un messaggio privato a maubise
11-12-2006
10:51
Citazione:

griso ha scritto:
Ciao, grazie per il link (ma tu non sei quello che passa per essere scorbutico?),




No ! ....per scemo!
Io tutto, io niente, io stronzo ed io ubriacone, io poeta, io buffone,
io anarchico, io fascista
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale,
negro, ebreo, comunista
Re: Solent mixture
n° 8
maubise
14/5/2006
Roma
Visualizza il profilo di maubise Invia un messaggio privato a maubise
11-12-2006
11:11
mò che ce penso.... se dopo nemmeno una settimana di iscrizione, qualcuno ti ha detto che sò scorbutico, me faresti un favore?

con cortesia e la gentilezza che contraddistingue il sottoscritto....dolcemente, ma con una certa fermezza confacente alla bisogna...

in sintesi: me lo mandi non affanculo, ma affanculouloulo

Ti ringrazio per la tua disponibilità
Io tutto, io niente, io stronzo ed io ubriacone, io poeta, io buffone,
io anarchico, io fascista
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale,
negro, ebreo, comunista
Re: Solent mixture
n° 9
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
11-12-2006
13:05
... mah, guarda, Maubise, mò non mi ricordo dove lho letta, 'sta cosa, che saresti un tipo scorbutico ... ma certamente lho letta da qualche parte !
Cmq, accetto entusiasticamente lincarico, significandoti comunque che la tresponsabilità sarà tua, essendo io il mero esecutore materiale della fanculata ...
(che bello, poter mandare affanculo le persone senza assumersi alcuna responsabilità)
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 10
LupoGeneroso
17/4/2004
Abano Terme (PD)
Visualizza il profilo di LupoGeneroso Invia un messaggio privato a LupoGeneroso
11-12-2006
21:01
và, griso, che è anche facile che hai travisato i fatti... insomma è facile che quello che hai letto, era un post del tipo dei miei, in cui dico che maubise è un vecchiaccio arteriosclerotico e bavoso.
Il fatto è che lui sà che scherzo, e ci scherza di conseguenza su di me, ma può anche essere che qualcuno fraintenda e prenda le cose per serie...
In sompenso, ripeto, maubise non può nemmeno prendersi il titolo di scemo, perchè io ho dovuto studiare per anni per ottenerlo e non mi và bene che lui ce labbia così, senza sforzo alcuno, anche se un po' è dotato, ma bisogna anche applicarsi.
Per il resto, assicuro che, maubise almeno, è tutt'altro che scorbutico, è una persona d'oro, vecchia si, ma d'oro
Ohayo gozaimasu

Io so esattamente dov'è il mio asciugamano
Re: Solent mixture
n° 11
maubise
14/5/2006
Roma
Visualizza il profilo di maubise Invia un messaggio privato a maubise
11-12-2006
21:11
Citazione:

LupoGeneroso ha scritto:

Per il resto, assicuro che, maubise almeno, è tutt'altro che scorbutico, è una persona d'oro, vecchia si, ma d'oro



Inutile che ce provi,
...io non ho una lira
Io tutto, io niente, io stronzo ed io ubriacone, io poeta, io buffone,
io anarchico, io fascista
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale,
negro, ebreo, comunista
Re: Solent mixture
n° 12
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
13-12-2006
13:52
... ma si, infatti, e poi scorbutico non vuol dire stronzo !
Tornando alla Solent mixture (la fumo mentre scrivo), vi dico che non è pessima.
Aspetto - piuttosto secco per una mixture, di un giallo medio con (molte) punteggiature giallo chiaro e (poche) bruno.
Odore - prevalgono su tutto (nellordine) il rhum Jamaicano, il Virginia e la nota aromatica del Latakia: mi sembra che scompaiano, invece la nota affumicata del Latakia ed il Cavendish.
Aroma - vale lo stesso discorso, ma emergono il Virginia e il Cavendish (quest'ultimo in maniera molto discreta e bilanciata) ... forse è proprio il caramelloso del Virginia che rilancia il Cavendish ... o viceversa.
Tende a scemare la nota aromatica del Latakia e continua a non avvertirsi alcuna nota affumicata, quasi scompare il rhum.
Gusto - tende, ovviamente, al (moderatamente) dolce, lacidità è bilanciata.
Forza - media
Mi pare che sia un tabacco molto costante (questa è certamente la miglior qualità), non ho avvertito cambiamenti di gusto o di forza nel corso della fumata: non rinforza e non si indebolisce, e continua a produrre flavour ancora apprezzabile a fine fumata (questa carica è a metà, quella di ieri mi ha dato gli stessi risultati ... ma poi mi son fatto una carica di Old London eheheheheheh).
La combustibilità è facile, brucia da sè, e non dà problemi di accensione, ovviamente è più rapida di una mixture tradizionale, ma comunque non eccessiva; comunque, non scalda la pipa.
Complessivamente, mi pare che abbia una sua personalità, ma certamente non una personalità esuberante.
Forse, mutatis mutandis, per il fatto di avere una personalità confusa, potrebbe ricordare il Derby: si sente che c'è il Latakia, e che ci sono altre cose note, ma non mi sentirei di definirla una mixture tradizionale ... anzi, non mi sentirei di definirla nemmeno una modern ... e nemmeno un traditional danish blend, sia per la presenza del Latakia, sia perché mantiene caratteristiche di costanza di forza e di aroma (che mi pare si possa dire che sono) piuttosto rare fra i danesi.
Beh, mò vi ho rotto abbastanza !
Ciao !
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 13
Balkanico
28/6/2005
Torino
Visualizza il profilo di Balkanico Invia un messaggio privato a Balkanico
13-12-2006
14:06
Citazione:

griso ha scritto:
... ma si, [...]Beh, mò vi ho rotto abbastanza !
Ciao !

Bravissimo! una bella recensione su un tabacco, come non ne leggevo da tempo.
Grazie
Un saluto
Balkanico
Il sonno della ragione genera mostri
Re: Solent mixture
n° 14
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
13-12-2006
19:00
Grazie, ho piacere che abbia gradito.
Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensano (non della recensione, del tabacco) gli altri del forum ...
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 15
Balkanico
28/6/2005
Torino
Visualizza il profilo di Balkanico Invia un messaggio privato a Balkanico
14-12-2006
16:03
Personalmente non ne penso nulla xchè non lho mai assaggiato.
Un saluto
Balkanico
Il sonno della ragione genera mostri
Re: Solent mixture
n° 16
greymouser
17/8/2002
Napoli
Visualizza il profilo di greymouser Invia un messaggio privato a greymouser
14-12-2006
22:11
Io invece sto cominciando ad apprezzare molto la Solent Mixture...
Trovo molto corretta e precisa la recensione analitica del Griso, ma non concordo sul fatto che sia una miscela di poca personalità. Trovo al contrario che abbia un flavour originale, che non si può confondere con niente d'altro. Ha ottime qualità di combustione e permanenza aromatica, ma qui mi ripeterei... aggiungo solo che è una miscela molto complessa, e va fumata a lungo prima di darne un giudizio definitivo.
Vostro Acchiappatopi
Re: Solent mixture
n° 17
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
15-12-2006
9:47
... ciao, Greymouser, ho piacere che tu abbia letto ed apprezzato la mia recensione sul Solent (ho letto alcune tue recensioni e mi paiono molto tecniche) ... sul merito, forse mi sono espresso male, ma intendevo dire che non mi è parsa una miscela nella quale lunione dei tabacchi dia luogo ad un gusto originale; mi ha dato limpressione di una miscela di gusto fondamentalmente danese (a dispetto della dicitura English Mixture orgogliosamente campeggiante sul coperchio) alla quale è stato aggiunto del Latakia, in modo tutto sommato sapiente e molto educato, ma senza che ne sia risultato un gusto nuovo ... concordo pienamente sulla lunghezza olfattiva e gustativa, elemento di giudizio (a mio avviso) molto importante, e che nondimeno mi era sfuggito di riferire (ho una piccola attenuante ... scrivevo dallufficio, fra un impegno e laltro).
Aggiungo (poi, vedi tu, e fammi eventualmente sapere) che la nota gustativa non è franca, rimarcandosi, proprio in questo aspetto, una certa preponderanza del Cavendish (il retrogusto Cavendish, sia detto per inciso, è una delle cose che detesto , paragonabile a quando ti va la schiuma in bocca durante la doccia ... ti risciacqui, ma il dolciastro rimane a lungo)
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 18
greymouser
17/8/2002
Napoli
Visualizza il profilo di greymouser Invia un messaggio privato a greymouser
15-12-2006
17:06
Certo, Griso, la Solent non è - ovviamente - una EM classica, anzi, piuttosto eretica. Come tale può piacere o non piacere, e le tue considerazioni sono assolutamente sapienti. C'è da rimarcare, a mio parere, al di là dei gusti, leccezionale perizia dei blenders danesi, che riescono a usare il cavendish in maniera oltremodo creativa, come appare nel modo più convincente nel DARK TWIST.
Vostro Acchiappatopi
Re: Solent mixture
n° 19
__griso__
4/12/2006
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di __griso__ Invia un messaggio privato a __griso__
18-12-2006
11:04
Greymouser ha scritto:
C'è da rimarcare, a mio parere, al di là dei gusti, leccezionale perizia dei blenders danesi, che riescono a usare il cavendish in maniera oltremodo creativa ...

Concordo in pieno ...
.. mai discutere con un cretino: prima ti costringe ad abbassarti al suo livello, e poi ti batte con l'esperienza ...
(Griso)

... la stupidità è nulla, senza la presunzione...
(Griso)
Re: Solent mixture
n° 20
edmonddantes
11/12/2003
napoli
Visualizza il profilo di edmonddantes Invia un messaggio privato a edmonddantes
18-12-2006
11:43
Anche il Solent rappresenta per me un'altra conferma della maestria dei blender Mac Baren; la trovo bilanciata e mai banale nellevoluzione della fumata; ne ho fumate due scatole e la mia impressione si è confermata sino allultimo pizzico, ne mantengo così un giudizio oltremodo favorevole (devo dire che nessun Mac Baren mi ha mai deluso. Aggiungo che sono scarsamente incline a fumare mixture con presenza di cavendish, unica eccezione proprio i Mac Baren; in quest'ultimo periodo sto finendo tra laltro anche una seconda busta di Plumcake che, a dispetto del nome, non è uno sdoldinato miscuglio di dolci sciroppi e paste, ma un'altra micsela oltremodo gradevole e tutto giorno.
Re: Solent mixture
n° 21
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
14-10-2010
13:37
non ho ancora provato la solent, ma oggi mi è venuta una tenera voglia di eresia, e potrei anche uscire a prenderla.
il classico pensiero stupendo che nasce un poco strisciando.
voi che dite? qualcuno lha provata ultimamente? commenti?


j.
Re: Solent mixture
n° 22
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
8-11-2010
14:30
Finalmente mi sono deciso a provare questa “english mixture” (le virgolette sono d'obbligo) di casa Mc Baren.
Mi ha sempre incuriosito questa miscela, soprattutto dopo quanto letto in questo 3d e nellaltro “Passare dallinglese al danese”. Poi avendo un ottimo rapporto con laltra Em di casa McBaren, ovvero L'HH Vintage Syrian, ho deciso di provare.
... innanzi tutto: trovo la grafica della confezione molto bella, soprattutto per labbinamento dei colori, che ai miei occhi ne ha aumentato il fascino.
Molto elegante, in stile british. Interessante notare che sotto Solent Mixture è presente in corsivo la scritta “ english mixture”, mentre nellHH c'è appunto scritto in corsivo Vintage Syrian.
Apriamo la scatola: colore chiaro dei tabacchi; il bouquet è molto vario, vago sentore di frutta secca. Tutto abbastanza fragrante, delicato, insieme a una lontana traccia di rum.
Qualche impressione spicciola di Latakia. Riconosco a naso i Red virginia, o così mi sembra.
Carico e accendo.
Allinizio tabacco timido, si sentono solo i virginia e il cavendish, e laroma al rum è leggerissimo e lo avverto a fatica.
Combustione facilissima.
Sento mormorare nel fondo anche il Latakia, ma capisco subito che definirla una EM mi sarà difficile, molto difficile. (tuttavia non so come altro definirla).
È chiaro che qui luso del Latakia non è tradizionale. Il Latakia non è il sovrano delle sensazione gustative ma vi è un continuo passarsi la palla fra elementi. Tutti sullo stesso piano, a scambiarsi i ruoli. Il gusto ha effettivamente qualcosa di esotico e di stranamente ibrido. Stravagante.
Ah, ecco un po' di vaniglia.
Non c'è che dire flavour originale.
Per un po' penso che potrebbe essere una fantastica mixture per chi vuol passare dall Em al danese o viceversa. Ma c'è di più
La cosa interessante per me è quello che succede andando avanti con la fumata. Per prima cosa la mixture prende un bel po' di vigore.
Anche la nota al rum si avverte maggiormente, ma niente di tutto ciò dà fastidio, persino a me che viaggio solo di Em. Pure il Latakia comincia a farsi sentire, anche se quando ti accorgi che lhai notato subito sparisce coperto da altro.
Ci troviamo in un territorio di confine. Si passa da un sentore di Em a qualcosa di molto vicino allaromatico. Una specie di onda che va avanti e indietro.
Tutte le note si rincorrono. La memoria del palato a fumata finita comunque registrerà la netta presenza di Latakia.
Mi sembra che per apprezzarla al meglio sia preferibile una pipa di buone dimensioni, possibilmente con un bel camino ampio. Per ora mi ha dato ottimi risultati soprattutto su di una pot grandezza 5.
Differenze e analogie con laltra “english mixture” (sempre tra virgolette) di casa Mc baren: l HH Vintage:
lHH mi sembra più costante, la Solent con landare della fumata s'irrobustisce, diventa molto più spessa, migliorando decisamente;
lHH lo preferisco in pipe dolci, la Solent mi sembra guadagni parecchio in pipe neutre;
nella Solent il Latakia ha una funzione quasi di legante, si avverte la sua note aromatica, mentre la note affumicata è assente. Diciamo che è abbassato al ruolo degli altri interpreti, non è il protagonista.
Nell HH la nota affumicata del Latakia è presente.
Curiosità: nella pipa dopo aver fumato la Solent c'è un odore quasi ci avessi fumato un aromatico, ma nellaria invece c'è odore di english mixture.
Che dire, sono confuso, mi ci vorranno sicuramente più “tin” per venirne a capo.
Mi sentirei di consigliarlo a chi ha già una rotazione fissa di miscele e cerca qualcosa di “diverso” o “unico”, per vincere la monotonia. Lo sconsiglio ai neofiti.
Ah, e infine: non è assolutamente un tuttogiorno.

Spiazzante...


j.
Re: Solent mixture
n° 23
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
16-4-2011
14:01
E bravo Joel, dovo aver letto i tuoi post sui vari 3D ed avendo intuito che per molti tabacchi abbiamo lo stesso gusto, superando la mia prevenzione per il cavendish che proprio non gradisco,mi sono deciso qualche giorno fa ad acquistare il Solent.
Bene allapertura il profumo di frutta matura è preponderante ed anche il cavendish si sente, il latakia occhieggia appena qua e là.
Umidità perfetta, pronto alla carica.
Mi carico una generosa pot di Romeo e procedo, accensione immediata senza neanche bisogno della seconda.
Le prime boccate mi lasciano perplesso, virginia presentissimi ed il cavendish anche, poi dopo pochissimo il cambio passo, il cavendish quasi sparisce in una notevole amalgama con il red virginia(credo in misura importante) ed il latakia che se pur etereo dice la sua.
Combustione buona, solo un pizzico veloce, ma non scalda e non pizzica.
Insomma sicuramente non è una EM come scritto sulla scatola, ma è un piacevole tabacco a prevalenza virginiosa ma senza il tipico gusto dolce/ fieno di questi, un ottimo diversivo per i latakiosi come me.
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 24
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
17-4-2011
20:11
Vero, caro Tanky, ho notato anche io questa somiglianza nei nostri gusti, e sono contento che la Solent ti sia piaciuta!
io cerco di averne sempre una tin, per alternarla ai latakiosi. certo, non potrebbe mai essere la mia tuttogiorno ma come diversivo ad Em più latakiose o orientaleggianti per me è davvero ottima!


j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 25
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
17-4-2011
20:55
Ciao Joel,
hai per caso provato a fare una modestissima aggiunta di Latakia?
Io non ancora voglio prima finire una tin per capirlo meglio e poi semmai fare questa leggerissima modifica.
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 26
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
17-4-2011
23:18
a dir la verità non ho provato, perché nella mia testa adesso rappresenta lalternativa ai latakiosi per cui non vorrei avvicinarla troppo alle Em con più latakia (o con latakia più avvertibile) con cui lalterno.
quello che ho provato a fare nella scorsa tin è stato aggiungere, verso la fine, una modesta quantità di Orientali Torben Dansk (per modesta intendo un'aggiunta come se fosse sale sullinsalata.
lho fatto dettato dalla curiosità e non perché la miscela non mi soddisfi.
lesperimento andò a buon fine, laggiunta di orientali dona a mia parere più forza aromatica senza alterarne gli equilibri e la specifità.


j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 27
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
18-4-2011
19:42
comunque Tanky se ti è piaciuta la Solent io farei un tentativo (mentre aspetti i bulk di Perfection ) se non lhai ancora provata, anche con laltra Em di casa Mcbaren HH syrian vintage.
Molto diversa, stessa abilità a mio parere nel comporre una miscela certamente atipica e intrigante.


j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 28
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
18-4-2011
20:05
Si me ne parlano tutti un gran bene, ma sai più sono miscele che si dovrebbero avvicinare alle EM e più divento diffidente, se trovo qualcuno che mi offre una carica di prova.....magari mi piace e la compro.
Mi sa che siamo un po' OT.
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 29
Olivo
6/8/2010
Noventa Padovana
Visualizza il profilo di Olivo Invia un messaggio privato a Olivo
22-4-2011
21:50
Bene!

Anzi: male…

Dovrei girare alla larga da certi thread che hanno la capacita’ di accanire (attenzione, non ho detto accentuare) la mia curiosita’ tobagifera !

Questa Solent la fumai nel 2006, credo abbastanza all’inizio della distribuzione dei prodotti top di gamma della Mac Baren, una casa che ha un posto speciale nel mio cuore. La presi contemporaneamente al Plumcake (che, in busta alla fine dei ’70, era una delle mie scelte giovanili) ed al Latakia Blend. Non fu un grande successo ma, avendo abbastanza recentemente rifumato una tin di Plumcake presa dallo stesso tabaccaio – che in verita’ non ha un grande smercio – ho capito quanta importanza ha la maturazione del tabacco in lattina. Con tutta probabilita’ la lattina che ho acquistato stasera sara’ della stessa partita, quindi ha cinque anni di riposo.

Che dire: mi piace assai ! E’ un blend che occhieggia al mondo inglese, ma fa’ partita a se. Fondamentalmente una base di Virginia chiari e rossi con percentuali condimentali di Cavendish fruttato simil-Perique e Latakia siriano della stessa specie utilizzata nel HH Vintage Syrian, con un debole ma significativo flavouring di Rhum.

Non aggiungo altre note descrittive, segnalando che ho molto apprezzato quanto precedentemente esposto da Joel – che ritengo pienamente responsabile di farmi dar fondo ai fondi (!) che dovrei destinare ad altro, come diceva Amedeo Nazzari: peste lo colga! – e invito chi interessato ad andarsi a vedere le reviews di TR che sono stranamente piuttosto omogenee:

http://www.tobaccoreviews.com/blend_detail.cfm?tid=1792&offset=0#theReviews

In coda aggiungo una considerazione a mio uso e consumo: rientrando nel mondo EM o simili, mi rendo conto che il Latakia deve essere omeopatico (questo blend in modo particolare, oppure uno Skiff che concede il palco a Virginia/Orientali con Latakia a condire; oppure l’inverso, e siamo nel mondo del Nightcap, del Mississipi Mud, al limite del Commonwealth).
Re: Solent mixture
n° 30
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
22-4-2011
22:05
Hei Olivo ! Anche Tu sei caduto nella tentazione di provarlo dopo i post di Joel.
Io sono a metà tin, mi piace senza entusiasmarmi, c'è qualcosa che non mi convince del tutto ma ancora non riesco ad inquadrare cosa.
Forse è proprio quel cavendish simil perique.
Diciamo che per il primo terzo di fumata avverto una certa nota di acidità che non gradisco poi si evolve si arrotonda in qualche modo e allora mi diventa più gradevole.
Devo capirlo ancora bene.
Comunque è lunico tabacco con del cavendish che riesco a fumare senza modificarlo
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 31
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
11-5-2011
22:46
Come avevo detto in un altro 3D, che non trovo più, ho aggiunto del latakia TD al Solent e me lo sono dimenticato per una 15na di giorni.
Oggi aprendo il cassetto dei tabacchi lho rivisto e provato.
Il risultato devo dire è piacevole e non poco, almeno per i miei gusti, il gusto del cavendish si è smorzato ed incredibilmente è venuto fuori in modo preponderante il gusto dolce dei virginia.
La miscela si è arrotondata molto ed è ancora più facile da fumare, ha aumentato il corpo senza aumentare la forza nicotinica e quel pizzico di latakia in più la rende un po' più british
Avendo usato una rimanenza di tin mi risulta difficile dare una proporzione da farmacista della miscela realizzata ma ad occhio direi circa un 10% di latakia.
Joel provala, il gusto rimane molto fresco ma diventa vellutata
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 32
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
12-5-2011
15:40
@ tanky

lo farò certamente questo tentativo, ma sei sicuro che basti un aggiunta di 5 grammi di latakia soltanto?
come ti dissi io feci un altro tentativo con laggiunta di Orient sempre della torben dansk. ottenni invece l'effetto di amplificare le caretteristiche aromatiche della miscela in modo sorprendente.
se ti va prova alla prossima tin ad aggiungere un po' di orientali torben dansk, credo che però dovresti aggiungerne almeno il 20/ 25 %.


j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 33
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
12-5-2011
15:43
@ Olivo


sono felice che tu abbia apprezzato quanto io ho scritto precedentemente su questa miscela !

grande attore Amedeo Nazzari


j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 34
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
12-5-2011
15:47
@Joel
hai ragione, nella fretta ho scritto 10% ma intendevo 10 gr. su una tin quindi il 20%.
Proverò certamente con gli orientali appena lo ricompro
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 35
Olivo
6/8/2010
Noventa Padovana
Visualizza il profilo di Olivo Invia un messaggio privato a Olivo
12-5-2011
19:11
Ciao a tutti.
Continuo a leggere con interesse le osservazioni sulla Solent.
Sto lavorando sulla lattina come diversivo perloppiù serale (la mia dolce metà si sta cominciando a stufare degli effluvi latakiosi ai quali non era per nulla abituata, ed inizio a sentire il suono della sua bellissima dentatura scricchiolare digrignando…) e devo dire che questo blend mi piace proprio.
Non è una EM, questo è chiaro, ma piuttosto un Virginia+Original Cavendish con un piacevolissimo gusto agrumato a cui il poco Latakia (siriano, non c’è dubbio) ed il non-proprio-poco rhum danno quella nota che il termine inglese “peaty” rende al meglio.
Non so se sperimenterò aggiunte, forse – tanto per provare – un paio di pizzichi di siriano Wellauer giusto per rafforzare quel che è già, ma a me sembra che la Solent stia in piedi così com’è e che il fragile equilibrio potrebbe rovinarsi.
Re: Solent mixture
n° 36
noguru
12/1/2011
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di noguru Invia un messaggio privato a noguru
12-5-2011
19:36
Citazione:

Olivo ha scritto:
...
Non è una EM, questo è chiaro, ma piuttosto un Virginia+Original Cavendish con un piacevolissimo gusto agrumato a cui il poco Latakia (siriano, non c’è dubbio) ed il non-proprio-poco rhum danno quella nota che il termine inglese “peaty” rende al meglio.
Non so se sperimenterò aggiunte, forse – tanto per provare – un paio di pizzichi di siriano Wellauer giusto per rafforzare quel che è già, ma a me sembra che la Solent stia in piedi così com’è e che il fragile equilibrio potrebbe rovinarsi....

Chiedo anticipatamente scusa per questo O.T. che non nasconde ovviamente alcuna vena polemica (verso Olivone Bello, poi? Giammai!).
Premesso che deve essere proprio questo original cavendish simil-periquato comune a pressappoco tutti i
i Mac Baren che non me li fa piacere, ho sempre avuto in mente lequazione
Tabacco buono + tabacco buono = risultato buono;
Tabacco buono + tabacco mediocre/cattivo = risultato mediocre/cattivo;
tabacco cattivo + tabacco cattivo = risultato ciofeca.
Ora, se ci si preoccupa tanto di non alterare il delicato equilibrio di detti tabacchi (lho letto spesso anche per lo Scottish Blend) seppur con laggiunta di un tabacco buono, come se il risultato dovesse per forza non esserlo, non sarà che la pretesa Bontà dei Mac sia (se non altro) qualcosa di molto artificiale e ruffiano?
Ribadisco che di domanda si tratta e mi scuso ancora per lO.T.

nogu
-È meglio non saper né leggere né scrivere che saper leggere e scrivere e non esser capaci d'altro- (William Hazlitt)

-Le teste dei servi sciocchi cadono sempre prima di quelle dei loro Padroni-
Re: Solent mixture
n° 37
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
12-5-2011
19:54
Caro Nogu, anche io come te non prediligo il cavendish ed in particolare i Mc Baren che cercano di scimmiottare le EM o peggio le Balkaniche (vedi HH), ma il problema è un altro e cioè la nostra personale percezione di tabacco buono.
Ora per tornare al Solent, come ben sai, è lontano anni luce dai miei gusti abituali ciò nonostante mi risulta piacevole per la sua freschezza ed aromaticità fruttata e liquorosa senza per questo risultarmi stucchevole.
Sicuramente come fai notare è un tabacco ruffiano e calibrato al grammo per allargare il ventaglio dei degustatori il più possibile.
Io lo catalogo come un occasionale diversivo rinfrescante piacevolmente fumabile ed attendo la calura estiva per vedere come rende.
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 38
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
14-5-2011
14:06
Sono assolutamente d'accordo con Olivo quando parla di equilibrio nella Solent, anche se non credo sia poi così tanto fragile. Nel mio piccolo esperimento per esempio , ovvero laggiunta degli oriental spezialitat made in torben danks, a parer mio laromaticità e quella nota che Olivo definisce “peaty” vennero amplificate a scapito di un goccio d'aroma del non – proprio – poco rum.
Specialmente da metà fumata in avanti. Questo esperimento, ribadisco, non nacque dallinsoddisfazione per la miscela in sé, ma come gioco alchemico di piccolo chimico un po' troppo cresciutello.
Che dire, Nogu, io allequazione che riporti, che se non sbaglio risale al Bozzini, non ci credo.
Sì, non ci credo proprio!!!
A me è capitato parecchie volte di fare mediocre + buono e ottenere buono, ma anche mediocre + mediocre e ottenere buono. E per altro mi è capitato pure di fare buono + buono = ciofeca.
La mia opinione a riguardo è che lequazione che riporti sia una “urban legend” per cui non posso seguirti su questo campo.
Nota di demerito invec per lamico Tanky (perdonami, ma te lo devo proprio dire ) che parla male dellHH senza averla mai fumata !
Non credo che lHH scimmiotti nessuna balkanica, tanto più che il kentucky con le balcaniche non c'entra nulla. E poi ditemi una miscela più interessante con kentucky e latakia presente nelle tabaccherie italiane? Il monotono balkan brebbia? Ma dai...
Poi ragazzi laccusa di ruffianeria secondo me è davvero campata in aria, anzi se davvero volevo calibrare al grammo le miscele per allargare il ventaglio dei degustatori avrebbero fatte scelte diverse, magari avrebbero chiamato lHH invece che vintage syrian, “supreme syrian”...
L'HH vintage e la Solent sono miscele complicate da capire (anche se facilissime da fumare).
Sono originali e non riconducibili a nient'altro. Uniche, interessanti, divertenti. E ci aggiungerei pure “giovani”!
A qualcuno paiono illogiche? Meno male, con loro non ci si annoia mai.



j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 39
noguru
12/1/2011
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di noguru Invia un messaggio privato a noguru
14-5-2011
16:21
Ciao Joel, lequazione che ho riportato risulta anche a me risalente al Bozzini. Non so quanto si possa facilmente liquidare come urban legend, dal momento che -oltre ad esserne noto lautore, il che porta a escludere questo appellativo- è pacifico e pressoché universalmente riconosciuto in ogni campo che la resistenza di una catena è data da quella del suo anello più debole.
Tu scrivi Citazione:
A me è capitato parecchie volte di fare mediocre + buono e ottenere buono, ma anche mediocre + mediocre e ottenere buono. E per altro mi è capitato pure di fare buono + buono = ciofeca.
Sulle predette basi, mi viene più facilmente da credere che tu abbia potuto fare mediocre + buono o anche mediocre + mediocre e ottenere non buono, ma di tuo gusto. Non vorrei si facesse confusione tra gusto e qualità...

Scrivi ancora: Citazione:
Poi ragazzi laccusa di ruffianeria secondo me è davvero campata in aria, anzi se davvero volevo calibrare al grammo le miscele per allargare il ventaglio dei degustatori avrebbero fatte scelte diverse... ...L'HH vintage e la Solent sono miscele complicate da capire (anche se facilissime da fumare). Sono originali e non riconducibili a nient'altro. Uniche, interessanti, divertenti. E ci aggiungerei pure “giovani”!
Ecco, hai dato la definizione perfetta di ciò che io intendevo con ruffianeria. Nessuna Mac Baren è difficile da capire, anzi: sono tutte formulate per colpire con qualcosa e nello stesso tempo farti credere di essere difficili, facendoti sentire tanto bravo ad averle capite. Un po' il meccanismo e ragione di successo dei libri gialli. In più VOGLIONO ESSERE giovani (guardiamo la presentazione dellOriginal Choice, per esempio) e credimi, non è una questione di denominazione, dal momento che la fascia d'età che tutti si vogliono accaparrare è formata per la maggior parte da persone per cui syrian è soltanto un qualcosa di esotico, indipendentemente dal tabacco. Strizzatina d'occhio alla New Age? E poi, perdona: quando un Brend mi dichiara che per formulare le sue miscele compra i migliori tabacchi un po' qua e un po' là, per ogni tipo un paese diverso e che usa una ventina di tabacchi differenti per una miscela... Beh, mi si accende più di una lampadina dubitativa e questa, per me, altro che ruffianeria, è politica commerciale punto e basta. Potrebbero d'altronde mai dire compriamo i tabacchi dove li paghiamo di meno e dobbiamo mischiare un sacco di tipi per fare un qualcosa di accettabile quanto meno da un punto di vista di acidità-basicità? Come per i cigarillos-ciofeca, che dichiarano come vanto la provenienza del tabacco per il ripieno da un paese, per quello del sottofascia da un altro e per la fascia.... fa niente se è tabacco rigenerato!
Per non parlare dellutilizzo generalizzato dello stesso cosiddetto original cavendish per i tipi più disparati di miscele diversissime tra loro, che finiscono per avere tutte lo stesso sapore di fondo. Altro che delicato equilibrio... Ora anche lutilizzo dello stesso telaio per modell'i d'auto diversi, addirittura di differenti marche in joint-venture si vuol far passare come un sinonimo di qualità? Non, piuttosto, di contenimento dei costi e dei tempi di produzione? Non dimentichiamo che il prodotto più venduto della Mac è d'altronde un tabacco da rolling e non mi meraviglierei se il meraviglioso original cavendish si trovasse anche in quello...
Questa è la mia idea sui tabacchi di questo brand in generale e infatti mi sono autodichiarato in OT, scusandomene... Ribadisco che non voglio entrare in polemica né tanto meno calunniare un marchio così importante, ma soltanto esprimere la mia idea . Mi scuso ancora se ho dovuto proseguire la digressione offthopica per chiarire ciò che intendevo, anche se magari nel 3d sbagliato.
nogu
-È meglio non saper né leggere né scrivere che saper leggere e scrivere e non esser capaci d'altro- (William Hazlitt)

-Le teste dei servi sciocchi cadono sempre prima di quelle dei loro Padroni-
Re: Solent mixture
n° 40
joel
7/1/2010
Visualizza il profilo di joel Invia un messaggio privato a joel
14-5-2011
17:43
Caro Noguru, mi associo sul non voler entrare in polemica ma mi permetto di esprimere un punto di vista diverso dal tuo.
La confusione tra “gusto” e “qualità” è invero generata dallequazione che tu riporti e dal “come “ la riporti. Nel momento in cui usi aggettivi come “buono” e “cattivo” a me pare evidente che stiamo parlando di gusto e non di qualità. E credo, se non ricordo male, che Bozzini intendesse questo, o almeno così ricordo.
E non: tabacco di qualità più tabacco di qualità = tabacco di qualità,
anche perché non avrebbe senso.
Non credo che aromatico di qualità + balkan mixture di qualità possa dare un tabacco di buona qualità.
Quindi nel campo del buono e del cattivo tutto diventa soggettivo, per cui è chiaro che “buono” e “di mio gusto” sono la medesima cosa.
Quando tu dici che nessuna Mc baren sia difficle da capire ti riferisci a tutta la produzione in generale?
Perché il mio intervento prendeva in considerazione solo la Solent e lHH vintage. Solo queste due.
Mi permetto una domanda che spero non risulti polemica perché non lo è, davvero: le hai fumate?
Francamente te lo chiedo perché il ragionamento che tu esponi (cito):

nessun mc baren è diffcile da capire, anzi [...] per farti credere di essere difficili facendoti sentire tanto bravo ad averle capite

mi pare che sia molto dietrologico e che non c'entri proprio nulla con le due miscele in questione.
Sono due miscele che ho trovato spiazzanti. Giudizio che in vari 3d hanno condiviso anche altri.
La facilità che si riscontra trovo che sia nella conduzione in fumata.
Sono facili da fumare più delle maggior parte delle miscele con latakia e virginia che ho provato.
Non perdono sapore nel finale e non diventano aggressive. Insomma non richiedono tanti accorgimenti e “menate” come richiedono altre mixture ben più celebrate. Persino lHH con quel kentucky che canta sempre fuori dal coro.
Hanno una costanza in fumata invidiabile. Soprattutto la Solent.
Domanda: è la costanza del gusto una qualità trascurabile in una miscela? A me pare di no.
È la costanza del gusto un possibile sinonimo di “tabacco di qualità”? A me pare di sì.
È la facilità con cui una miscela si lascia fumare un possibile indizio di qualità, in miscele per altro composte da almeno tre o quattro tabacchi differenti. A me pare di sì.
Giovani. Perché giovani? perché sono divertenti, si adattano, non sono miscele che “se la tirano”, non sono pedanti, noiose, monotone, monocordi, “giàviste”.
E non “scimmiottano” nulla
Spero di non essere sembrato polemico, non volevo esserlo, e ammetto che apprezzo sempre gli interventi di Noguru, di cui stimo molto la chiarezza espositiva, ma questa volta proprio non riesco a essere d'accordo con lui.
Chiudo dicendo che il fatto che un autore (quello dellequazione) sia noto a me non basta per accettare come vero tutto quanto dica.



j.
La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione.
Re: Solent mixture
n° 41
noguru
12/1/2011
UTENTE BANNATO
Visualizza il profilo di noguru Invia un messaggio privato a noguru
14-5-2011
19:39
Caro Joel,figurati: non prendo nessuno spunto costruttivo e argomentato per polemico. Ovviamente si può essere in disaccordo e ammetto senza problemi (a proposito, grazie per il fatto di seguire i miei interventi e di apprezzarli spesso) di aver fumato 2 o 3 Mac, di averli trovati gradevoli allinizio, ma dopo qualche fumata tutti uguali: noiosi e aromatizzati in maniera per me fastidiosa. Inoltre ho constatato nel decantato Scottish Blend una variazione di gusto stratosferica tra busta appena aperta e fumata dopo una settimana. Ammetto, dicevo, che la mixture di cui si parla non la ho fumata (nemmeno lHH vintage), ma pensavo risultasse chiaro dalle mie ripetute scuse per lOT e per la precisazione che parlavo di Mac Baren in generale. Mi scuso per la poca chiarezza, fermo restando quello che penso del marchio, della sua ruffianeria commerciale (ma non mi scandalizza, è il mercato, Bellezza) e soprattutto del fatto che dopo avergli dato ripetutamente fiducia mi sono trovato più volte deluso. Ammetto di essermi lasciato trascinare la mano, accondiscendendo -come qualche volta mi accade- un po' troppo supinamente al mio esser portato alle generalizzazioni, alle iperboli e alle deduzioni (ma questo è il prezzo che si paga quando si è un GENIO ....). Il fatto che questro benedetto (stramaledetto) original cavendish si trovi praticamente in tutte le MB mi fa diffidare a priori anche di quelle che non ho fumato...
Anche se posso per un certo verso aver fatto una figura di cacca (spero di no) sono comunque contento di questo scambio di vedute: mi piace il confronto e mi piace quando (come te) si parla chiaro. Anzi, sai che ti dico (chiedendo per lennesima volta scusa a tutto il forum e agli amministratori per questo mio innesco di reazione a catena di ot)? Che il tuo definire queste due miscele spiazzanti rispetto al resto della produzione Mac Baren ha sortito il terrificante effetto di incuriosirmi: porc.. Ora mi toccherà provarle
un caro saluto
nogu
-È meglio non saper né leggere né scrivere che saper leggere e scrivere e non esser capaci d'altro- (William Hazlitt)

-Le teste dei servi sciocchi cadono sempre prima di quelle dei loro Padroni-
Re: Solent mixture
n° 42
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
16-5-2011
18:03
@Joel
Caro amico hai ragione!!!
Accetto la nota di demerito, per avere espresso un giudizio a priori senza aver nemmeno assagiato la miscela
Mi dovete però dare atto che i MC B hanno un fil rouge che contraddistingue, una aromaticità che li rende inequivocabili, ora non so se questo dipende dai topping o dal cavendish magistralmente lavorato o da entrambi i fattori, sta di fatto che a me piacciono pochino proprio per questa loro caratteristica, ma questo è un problema di gusti personali.
Ho provato anche il Latakia blend rondellato stesso flavour......
sarà che a me il cavendish proprio non piace, non riesco a fumare neanche il 965 di vecchia e nuova memoria o il Black Mallory.
Bisogna anche dire che le etichette di quasti tabacchi sono fuorvianti.....
Latakia blend .....cosa ti aspetti? Di certo non quello che trovi in fumata. Riguardo allHH se si usa il termine vintage, così trendy in questo momento di revival, ritengo che ci troviamo difronte ad una chiara operazione di marketing che oso definire ruffiana.
E' per qusto motivo che mi trovi così prevenuto non vorrei trovarmi nel fornello il solito tabacco MC B con il medesimo flavour di base.

P.S. il Balkan brebbia non lo trovo così malaccio, c'è di meglio ma nel panorama delle balkaniche economiche fa il suo dovere.
Un caro saluto
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 43
Miata
4/1/2009
Palermo - Italia
Visualizza il profilo di Miata Invia un messaggio privato a Miata
26-5-2011
13:13
Mi va di dire la mia su questo tabacco. Di certo non ho le conoscenze (nel senso di esperienze e di quantità di tabacchi provati) di chi ne ha parlato prima di me, ma questo tabacco mi ha colpita e ci tenevo a schierarmi dalla sua parte.

Ho fumato ieri una carica offerta dal buon Aloisius, e non posso che elogiare questo tabacco. Combustione omogenea e costante, anche fumato fino al fondiglio non ho mai percepito alcun appesantimento del gusto. Certo, se non mi avesse detto che era una EM, probabilmente non lavrei qualificata come tale, ma questo non importa. Ha la sua personalità è questo lo trovo già un gran merito. Pochi tabacchi mi colpiscono alla prima fumata (fin'ora solo col St.Bruno è stato un colpo di fulmine), ma lui c'è riuscito. E io fin'ora non ho avuto una grande passione per i Mac Baren (mixture e golden blend mi avevano lasciata piuttosto indifferente)...

da provare
Re: Solent mixture
n° 44
TANKY62
8/9/2010
Roma
Visualizza il profilo di TANKY62 Invia un messaggio privato a TANKY62
26-5-2011
14:48
@Miata

I tuoi sensi hanno sentito bene infatti non una EM ne una MEM.
E' fresca miscela, che trovo piacevole fumare quando voglio alleggerire il palato dalle mie balkanike o dalle super latakiose, come ho già detto credo che questa cominci ad essere la sua stagione.....anzi ora me ne faccio una carica in pannocchietta.
"Diritto al bersaglio
___________________
Re: Solent mixture
n° 45
enrakt
27/11/2008
parma
Visualizza il profilo di enrakt Invia un messaggio privato a enrakt
27-5-2011
18:03
sono ai primissimi puff del suddetto quindi scuserete la possibile enorme cavolata ma...mi ricorda abbastanza il killarney della serie treasures of ireland.
saluti
Tua carne è il pane-ma tuo sangue è il vino.
«Voi derubate il povero con la copertura della legge, mentre noi saccheggiamo il ricco con la sola protezione del nostro coraggio.»
Samuel Bellamy
Re: Solent mixture
n° 46
Olivo
6/8/2010
Noventa Padovana
Visualizza il profilo di Olivo Invia un messaggio privato a Olivo
27-5-2011
18:40
Ostrega, Enrakt...
tu queste cose non me le devi scrivere !
Ti ritengo responsabile dellapertura di un'innocente e ben stagionata lattina di Killarney, cosa che avrei potuto evitare senza la tua pretestuosa provocazione.
Scherzo ovviamente, la tua teoria è interessante, ma quella è una VOP, no ? Vedremo un po' se hai ragione.
Piuttosto, così in linea teorica, forse la Broder Pedersen - per via del rhum - gli si avvicina ancora di più ?
A provocazione, rispondo...
Buone fumate.
Re: Solent mixture
n° 47
Olivo
6/8/2010
Noventa Padovana
Visualizza il profilo di Olivo Invia un messaggio privato a Olivo
23-8-2011
9:02
Vuoi per la necessità di fare un po’ di pulizia (un po’ troppi rimasugli), vuoi per il caldo africano di quest’ultima settimana, ho appena dato fondo alla lattina di Solent del quale m’erano avanzati una trentina di grammi.
Che dire: me la sono proprio goduta fino in fondo.
Come già m’era capitato con il Plumcake, anche la Solent migliora parecchio con l’aria ed il tempo. In verità un po’ a discapito del gusto già poco latakioso e a favore del fruttato, mentre il rhum se n’è pressocchè andato.
Mi sono accaparrato le ultime due lattine disponibili in zona, anche-e-perché-no prima che intervenga l’annunciato aumento delle accise, certo che lo gradirò anche in futuro.
PS: giacchè questo intervento segue un mio precedente, confermo una certa assonanza con il Broder Pedersen, ma i toni di quest’ultima sono complessivamente più sommessi rispetto alla vivacità della Solent.
Re: Solent mixture
n° 48
MondoMedicale
10/9/2017
Visualizza il profilo di MondoMedicale Invia un messaggio privato a MondoMedicale
12-9-2017
20:41
Sapete se è ancora in vendita la solent mixture? L'ho trovato qualche mese fa da un tabaccaio che mi ha spiegato di averlo li da diversi anni ed in altri tabaccai non ne ho più trovato.mi piace parecchio quindi lo sto centellinando per il timore di non trovarlo più in giro. Potreste indicarmi qualche altra mixture simile?
Re: Solent mixture
n° 49
hal
29/3/2010
Ferrara
Visualizza il profilo di hal Invia un messaggio privato a hal
13-9-2017
10:42
Non è più in vendita.
Sostituti non saprei,mai fumata e non fumo altri tabacchi della casa.
Fumatevi quello che vi piace in quella che vi piace.

ENTRA-IN-CHAT

chi è in chat ora?

Manuali-per-i-novizi

Pronto Soccorso Novizi



Link per il Novizio

Tutti i dubbi del novizio
Scelta della prima pipa
Accessori per la pipa
Il tabacco per iniziare
Caricamento della pipa
Accensione della pipa
L'acquerugiola
Bruciori alla lingua
Manutenzione della pipa
Costruire la pipa
I fltri
Presentati nel forum!
Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

© Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017