Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin
Moderatori
 
Tobaldo

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 0
Visitatori: 24

il Forum di FLP

<123
Indice »  Caricare
Re: Nuovo metodo di carica
n° 101
Luca_76
6/9/2002
Bari
Visualizza il profilo di Luca_76 Invia un messaggio privato a Luca_76
19-10-2010
19:35
Istrice, è un ottimo ed accurato metodo il tuo.
E' inoltre ragionevolmente abbinabile proprio con il Frank.

epippus, hai ragione sulla presa: è la parte più complessa del gioco ma complessa solo a dirsi, piuttosto istintiva a farsi. E' proprio una presa di tabacco che il Frank consiglia di effettuare con tre dita (pollice, indice, medio), e che corrisponda, in volume, a poco più del volume teorico che riempirebbe completamente il fornello.
Considera infatti che questo metodo prevede una sorta di eliminazione automatica del tabacco in eccesso, quindi non è necessario essere precisi. Meglio farla bella grossa, che il resto sarà espulso automaticamente.
«Espulso»: utilizzate un'insalatiera per svolgere tutte le operazioni, non sporcherete niente e sarà facilissimo rimettere il tabacco in eccesso nel vaso (o nella busta).
Io ormai da tempo ho una mia vera e propria insalatiera da tabacco. Pulizia totale, praticità estrema.
Per il resto, un trucco interessante consiste nellimmaginarsi, durante la fatidica operazione di massaggio del tabacco verso il centro (che è diversa dal pressarlo nel fornello), di esser sul punto di voler fare entrare nel fornello un tappo di spumante.
Tutti sappiamo che un tappo di spumante ha una forma troncoconica rovesciata, una valvola insomma, perciò se volessimo inserirlo nel fornello della pipa la cosa più inutile sarebbe premerlo al centro (poiché, essendo il suo fondo più largo del caminetto, non entrerebbe mai). Per farlo entrare, lo massaggeremmo alla base per strozzarne il bordo e invitarlo ad entrare dolcemente.
E' lo stesso medesimo principio del caricamento alla Frank.
Procedendo con questa sorta di massaggio e ruotando la pipa, il tabacco entra automaticamente, e leccesso viene eliminato da solo.
E' questo a piacermi molto di questo metodo: la riproducibilità tecnica, come se fosse un vero protocollo di processo, laddove per gli altri metodi come quello a strati è normale che uno si chieda: «ma QUANTO devo premere, molto, poco?...»
Ecco perché lo trovo paradossalmente MOLTO adatto ai neofiti. Perché una volta imparatane la tecnica, NON si può sbagliare.
(...senza contare che la prima parte, il caricamento gravitazionale fino al bordo, è di una semplicità disarmante).

Ah... aspetto non trascurabile: io lo trovo molto rituale, molto piacevole e molto rilassante da effettuare.
«Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia» (Mark Twain)
Re: Nuovo metodo di carica
n° 102
berga
20/6/2004
Piacenza / Utrecht - Olanda
Visualizza il profilo di berga Invia un messaggio privato a berga
20-10-2010
0:47
ok provato il metodo, impressioni:

sembra lavori bene, ho notato però che la pipa si scalda molto in fretta (forse per colpa del tappo uniforme di tabacco in superficie?)

in ogni caso positivo!
-Maigret accese la pipa, lasciò che il fiammifero bruciasse fino in fondo e poi si alzò, ritto in mezzo alla sala con la sua mole imponente-
Re: Nuovo metodo di carica
n° 103
epippus
10/9/2008
Roma - Italy
Visualizza il profilo di epippus Invia un messaggio privato a epippus
20-10-2010
10:42
Grazie a tutti per le risposte e per i link. Ho provato il metodo ieri sera.
Prime impressioni: questo metodo di carica favorisce il fumo lento, dopo un' ora stavo ancora a meta carica pur non avendo usato una pipa particolarmente capiente (mi piacerebbe sapere se utilizzando questo tipo di carica durante la fumata lavorate o meno di pigino).
Come contro il fatto che non ti lascia decidere la quantità di tabacco da consumare (devi sempre riempire la pipa) e forse il rischio di annerire i bordi se non stai attento nellaccensione (sui video il tipo raccomandava anche più accensioni ma non superiori al secondo).
Sicuramente voglio fare altre prove.
Saluti
Epippus
Re: Nuovo metodo di carica
n° 104
Luca_76
6/9/2002
Bari
Visualizza il profilo di Luca_76 Invia un messaggio privato a Luca_76
21-10-2010
21:24
Citazione:
da epippus il 20/10/2010 10:42:52 Grazie a tutti per le risposte e per i link. Ho provato il metodo ieri sera. Prime impressioni: questo metodo di carica favorisce il fumo lento, dopo un' ora stavo ancora a meta carica pur non avendo usato una pipa particolarmente capiente (mi piacerebbe sapere se utilizzando questo tipo di carica durante la fumata lavorate o meno di pigino). Come contro il fatto che non ti lascia decidere la quantità di tabacco da consumare (devi sempre riempire la pipa) e forse il rischio di annerire i bordi se non stai attento nellaccensione (sui video il tipo raccomandava anche più accensioni ma non superiori al secondo). Sicuramente voglio fare altre prove.


Epippus, sono contento che tu lo abbia provato.
Dunque: riguardo il pigino, io lo considero uno strumento obbligatorio in OGNI fumata di pipa, alla stregua degli scarponcini da trekking per un escursionista.
Nel caso del Frank (come, in verità, negli altri tipi di caricamento, per quel che mi concerne) io lo adopero per compattare e far scendere la cenere. Essenzialmente picchiettando la superficie senza imprimere altra forza che quella sufficiente al compattamento.
E devo anche dire che non lo uso di rado; listinto mi avverte quando usarlo e, in genere, corrisponde ai momenti in cui il tiraggio inizia a dar segni di cedimento.

Riguardo lobbligatorietà a riempire completamente la pipa, io lo trovo un pregio perché la pipa andrebbe SEMPRE riempita completamente (altrimenti non esisterebbero pipe grandi, pipe medie, pipe piccole). Ti do piena ragione per il rodaggio, ed effettivamente in quel caso è meglio non caricare alla Frank.
Ho sempre notato una gran differenza fra una pipa completamente caricata e la medesima caricata a metà, tanto per fare un esempio. Il fornello è studiato, evidentemente, per accogliere tutto il tabacco, e il sacrificio degustativo si può compiere (anzi, si deve) solo in occasione delle mezze/terze cariche tipiche del rodaggio.

Circa laccensione, il Frank consiglia laccensione diretta con un potente accendino a torcia, ma io e molti altri la sconsigliamo perché molto pericolosa e perché, in fondo, col fiammifero o laccendino a gas si ottiene un risultato altrettanto soddisfacente, con un pizzico di pazienza.
«Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia» (Mark Twain)
Re: Nuovo metodo di carica
n° 105
Gerti
15/2/2003
Roseto degli abruzzi
Visualizza il profilo di Gerti Invia un messaggio privato a Gerti
22-10-2010
23:38
Citazione:

Luca_76 ha scritto:


Circa laccensione, il Frank consiglia laccensione diretta con un potente accendino a torcia, ma io e molti altri la sconsigliamo perché molto pericolosa e perché, in fondo, col fiammifero o laccendino a gas si ottiene un risultato altrettanto soddisfacente, con un pizzico di pazienza.


C'è da aggiungere un aspetto importante: laccensione con fiamma indiretta di fiammifero o accendino a gas comporta boccate poderose per ottenere una brace viva. Questo procedimento implica un aumemento della temperatura con le conseguenze che sappiamo. Una fiamma diretta come quella di un accendino antivento brucia la superficie del tabacco senza laiuto delle nostre boccate tanto è potente. In questo modo otteniamo una brace viva a temperature più basse e una combustione migliore. Ovvio che questo tipo di accendino può danneggiare il bordo della pipa se non usato in maniera corretta. Questo per amore di completezza. Io continuo a preferire accendino normale o fiammifero.

Il metodo di Frank, per la conformazione che assume il tabacco, indubbiamente rallenta la combustione. Io personalmente, per alcuni tabacchi noto un gusto più blando.
Dire che l'Original blend non ha carattere è come dire che beethoven non sapeva dipingere (IlLorenz)
Re: Nuovo metodo di carica
n° 106
wasp55
24/2/2013
Salerno
Visualizza il profilo di wasp55 Invia un messaggio privato a wasp55
26-2-2013
8:47
il 3d è molto vecchio e il link al metodo americano non era più valido. x chi interessa lho ritrovato e lo riposto qui. lo proverò appena possibile: http://www.newyorkpipeclub.com/content.aspx?page_id=22&club_id=415823&module_id=37917
λάθε βιώσας
Re: Nuovo metodo di carica
n° 107
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
26-2-2013
13:09
Approfitto del recente aggiornamento di questo thread per dire anche la mia.
Inizialmente ho avuto discrete difficoltà nel caricamento della pipa, che si risolvevano immancabilmente in una qualità della fumata non proprio eccelsa, con continui spegnimenti e altre faccende.
Da quando però ho cominciato ad utilizzare questo metodo, ogni problema sembra essere scomparso
Dico sembra, in quanto non so se dipenda realmente dal metodo di caricamento o dalla maggior tranquillità con cui questo mi fa condurre la fumata, fatto sta che da quando ho iniziato ad utilizzarlo, il piacere del fumo è incredibilmente migliorato.
E alla fine, quello che conta è proprio questo, no? :)

L'unica cosa che posso aggiungere, è che con lHolger Danske B&B il sapore è completamente diverso tra una carica con metodo tradizionale e una con metodo Frank. Non so se sia una mia impressione, ma trovo che con il secondo metodo abbia un sapore più deciso e più bourboneggiante, ma la cosa potrebbe essere data dalla maggior concentrazione di principio aromatico per ogni boccata, data dalla maggior pressione del tabacco.

Qualcuno di voi ha avuto esperienze simili?
Re: Nuovo metodo di carica
n° 108
NeroCantastorie
23/12/2012
Roma
Visualizza il profilo di NeroCantastorie Invia un messaggio privato a NeroCantastorie
26-2-2013
21:45
in poche parole il metodo consiste nel tuffare la pipa nel tabacco, quello che entra resta lì senza pressarlo e poi per concludere ci si pressa sopra una bel pizzicone di tabacco?... ho capito bene?
niente di nuovo dal fronte occidentale insomma...
Re: Nuovo metodo di carica
n° 109
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
26-2-2013
22:09
Citazione:

NeroCantastorie ha scritto:
in poche parole il metodo consiste nel tuffare la pipa nel tabacco, quello che entra resta lì senza pressarlo e poi per concludere ci si pressa sopra una bel pizzicone di tabacco?... ho capito bene?
niente di nuovo dal fronte occidentale insomma...


Tecnicamente sì, il sistema è questo. Poi c'è anche una variante senza il tuffo iniziale, ma solo con il tappo, che viene chiamata air pocket. Tra laltro non ho visto una discussione in merito in questo forum, mi pare.
Il Mio Blog Letterario
nerifondi.com
Re: Nuovo metodo di carica
n° 110
wasp55
24/2/2013
Salerno
Visualizza il profilo di wasp55 Invia un messaggio privato a wasp55
27-2-2013
8:42
@ nero: mi pare di si, ma credo che il tabacco vada prima un po sbriciolato. io ce lo faccio cader dentro, invece che prenderlo a cucchiaio e picchietto dolcemente la pipa x sistemarlo (come con il caffè nella moka ) fino a riempire. poi ci metto sopra il tappo e rollo con i pollici. a me pare che respiri e bruci molto meglio, necessiti di minori riaccensioni ed effettivamente dura più a lungo. solo che bisogna avere un punto d'appoggio. stamane ho tentato di caricare così la stanwell x strada dopo il caffè e sto ancora smadonnando...cmq ieri sera laromatico che sto provando sembrava davvero avere qualcosa di diverso dal solito
Re: Nuovo metodo di carica
n° 111
wasp55
24/2/2013
Salerno
Visualizza il profilo di wasp55 Invia un messaggio privato a wasp55
27-2-2013
9:07
@ nerifondi: potresti descriverci questo air pocket? praticamente caricamento allantica: prendi un pizzicone di tabacco e buttalo dentro? una possibile alternativa al tappo non potrebbe essere di formare un salamino rollato di tabacco dellaltezza del fornello e infilarcelo dentro? proverò anche questo, chissà che succede
Re: Nuovo metodo di carica
n° 112
Luca_76
6/9/2002
Bari
Visualizza il profilo di Luca_76 Invia un messaggio privato a Luca_76
27-2-2013
11:42
Citazione:

NeroCantastorie ha scritto:

in poche parole il metodo consiste nel tuffare la pipa nel tabacco, quello che entra resta lì senza pressarlo e poi per concludere ci si pressa sopra una bel pizzicone di tabacco?... ho capito bene?
niente di nuovo dal fronte occidentale insomma...


Secondo me, questo da te descritto è il metodo Two Steps, che, tra laltro, è quello adottato quasi sempre da me.
Il Frank è un po' più sofisticato, perché non prevede la creazione di un tappo superiore per pressata diretta, bensì ottenuto con una sorta di massaggio del tabacco verso il centro. Frank, infatti, ricorda sempre di NON premere verso il basso la massa superiore di tabacco, ma cercare di farla entrare nel fornello della pipa massaggiandola e ruotandola con i pollici.
I video e le descrizioni sparse sul Web aiutano a capire meglio la questione.
«Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia» (Mark Twain)
Re: Nuovo metodo di carica
n° 113
NeroCantastorie
23/12/2012
Roma
Visualizza il profilo di NeroCantastorie Invia un messaggio privato a NeroCantastorie
27-2-2013
12:49
premetto che ieri non mi ero messo a tradurre tutto il metodo, devo dire che messa così mi si apre un mondo, che ovviamente alla prossima fumata provo. al momento il mio metodo di caricamento prevede tre prese di tabacco a cui cerco di dare pressioni differenti... non mi convince però come metodo, uso molto tabacco e delle volte mi faccio fumate belle pressate.
ora la domanda che mi sorge però è: io ho pipe con i fornelli stretti centrerà lo stesso il tabacco facendole semplicemente tuffare? ai posteri lardua sentenza.
@wasp55: secondo me il metodo che proponi tu è rapido, veloce e comodo, ma secondo me, sopratutto nei primi periodi, rischi di trovarti una carica molto pressata con tutte le conseguenze del caso
Re: Nuovo metodo di carica
n° 114
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
27-2-2013
13:55
Sono d'accordo con Luca_76 per quanto riguarda la maggior sofisticatezza del metodo Frank, anche se comunque rimane un metodo piuttosto semplice, come credo dovrebbe essere qualunque cosa riferita alla pipa, come a qualsiasi altra cosa che ci dia piacere

Per quanto riguarda lair pocket, invece, praticamente è similare al Frank Method, solo che si omette il primo passaggio, ovvero quello di riempire il fornello con il tabacco senza pressatura.
Sostanzialmente si crea solamente il tappo da spumante con il movimento massaggiatorio dei pollici, di modo che tra il fondo del tabacco e il fondo del fornello rimanga una sacca d'aria (appunto lair pocket) che dovrebbe aiutare a regolare lumidità e il riscaldamento, evitando acquerugiola.
Sinceramente la utilizzo come metodo per farmi una mezza carica, quando non ho il tempo per un fornello pieno, anche se devo dire che sono arrivato anche a fumate da un'ora e dieci con questo sistema, probabilmente sbagliando la quantità per una mezza

Tra laltro non sono riuscito a trovare una discussione apposita su questo forum. Avrei voluto aprirla io, ma magari essendo nuovo non so bene come si cerchi nel forum e potrebbe essermi sfuggita. Chiedo lumi in merito
Il Mio Blog Letterario
nerifondi.com
Re: Nuovo metodo di carica
n° 115
NeroCantastorie
23/12/2012
Roma
Visualizza il profilo di NeroCantastorie Invia un messaggio privato a NeroCantastorie
27-2-2013
14:08
Ho trovato un video dove spiegano il metodo Frank... e sembrerebbe che un po' di pressione ci vada.
http://www.youtube.com/watch?v=XrgzFVmurUk

Ho trovato anche un video che spiega lair poket:
http://www.youtube.com/watch?v=s6M1KXnd73w
Re: Nuovo metodo di carica
n° 116
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
27-2-2013
14:10
Citazione:

NeroCantastorie ha scritto:
Ho trovato un video dove spiegano il metodo Frank... e sembrerebbe che un po' di pressione ci vada.
http://www.youtube.com/watch?v=XrgzFVmurUk

Ho trovato anche un video che spiega lair poket:
http://www.youtube.com/watch?v=s6M1KXnd73w


È esattamente da quel video che ho preso lair pocket
Il Mio Blog Letterario
nerifondi.com
Re: Nuovo metodo di carica
n° 117
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
27-2-2013
17:45
@ NeriFondi

Non è necessario aprire un nuovo 3D per questo cosiddetto metodo air pocket.
Puoi parlarne nella discussione Tecniche di carica.

Rammento, inoltre, che nella precedente pagina di questa stessa discussione ci sono i collegamenti a dei video che mostrano esaustivamente il metodo Frank.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Nuovo metodo di carica
n° 118
Ottavio
4/10/2008
Visualizza il profilo di Ottavio Invia un messaggio privato a Ottavio
27-2-2013
17:52
Interessante!! solo che qui si rasenta la paranoia.
Avessi dato retta a tutte queste menate avrei smesso di fumare molto tempo fa !
U T E N T E
B A N N A TO
Re: Nuovo metodo di carica
n° 119
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
27-2-2013
20:07
@Nemo1976
Grazie, seguirò il tuo consiglio

Citazione:

Ottavio ha scritto:
Interessante!! solo che qui si rasenta la paranoia.
Avessi dato retta a tutte queste menate avrei smesso di fumare molto tempo fa !


È una questione di punti di vista, credo. Vero è che qui stiamo discutendo di particolari e piccolezze sui metodi di carica, ma per me vale il principio che da ogni carica di tabacco voglio trarre il massimo del piacere. Credo valga per tutti, no?
Ecco, il metodo di Frank e lAir Pocket (a seconda del tempo che ho a disposizione) a me hanno aiutato a gestire la fumata in maniera migliore e a godermi al massimo la mia carica di tabacco, cosa che con altre tecniche non mi riesce, purtroppo.
È solo per questo che mi fa piacere parlare di questo metodo di carica che, paranoie a parte, una volta appreso diventa sostanzialmente meccanico e dopo la terza volta non ci si pensa più

Fumate alla comecepiacedeppiù!
Il Mio Blog Letterario
nerifondi.com
Re: Nuovo metodo di carica
n° 120
NeroCantastorie
23/12/2012
Roma
Visualizza il profilo di NeroCantastorie Invia un messaggio privato a NeroCantastorie
27-2-2013
23:46
oggi ho provato il metodo frank, ero allaperto, ovvero in una situazione sfavorevole per me che non mi piace fumare in pubblico. Il risultato è stato comunque gradevole, il fumo è sempre stato fresco e la pipa non ha mai scaldato. lunica pecca è stata nel tempo di fumata che è andato decisamente sotto i miei standard. Le riaccenzioni sono state molte sopratutto in fine fumata dato che mi ostinavo a voler consumare tutto il tabacco. Nei prossimi giorni riproverò... vediamo che salta fuori...
Re: Nuovo metodo di carica
n° 121
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
27-2-2013
23:51
Citazione:

NeroCantastorie ha scritto:
oggi ho provato il metodo frank, ero allaperto, ovvero in una situazione sfavorevole per me che non mi piace fumare in pubblico. Il risultato è stato comunque gradevole, il fumo è sempre stato fresco e la pipa non ha mai scaldato. lunica pecca è stata nel tempo di fumata che è andato decisamente sotto i miei standard. Le riaccenzioni sono state molte sopratutto in fine fumata dato che mi ostinavo a voler consumare tutto il tabacco. Nei prossimi giorni riproverò... vediamo che salta fuori...


Strano, generalmente (per esperienza personale e per sentito dire da altri) il tempo di fumata aumenta
Sono curioso di sapere le tue prossime impressioni, comunque
Il Mio Blog Letterario
nerifondi.com
Re: Nuovo metodo di carica
n° 122
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
28-2-2013
10:41
Questa (purtroppo) non è lunica discussione dedicata al metodo Frank. È attiva anche questa:

Le lezioni di Mr. Frank
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Nuovo metodo di carica
n° 123
Tonibaruch
29/10/2011
Milano
Visualizza il profilo di Tonibaruch Invia un messaggio privato a Tonibaruch
28-2-2013
23:02
Io di solito uso questo metodo: prendo il tabacco e lo metto nella pipa.
Re: Nuovo metodo di carica
n° 124
Gene
22/8/2012
Londra
Visualizza il profilo di Gene Invia un messaggio privato a Gene
1-3-2013
9:49
E comunque, c'è sempre il pigino, per regolare una carica troppo leggera.
Re: Nuovo metodo di carica
n° 125
NeriFondi
26/2/2013
Cagliari
Visualizza il profilo di NeriFondi Invia un messaggio privato a NeriFondi
1-3-2013
10:23
Che vi devo dire, beati voi che riuscite a godervi la fumata semplicemente prendendo il tabacco e mettendolo nel fornello. Io non ci riesco, e sono stato costretto ad adattarmi
Il Mio Blog Letterario
nerifondi.com
Re: Nuovo metodo di carica
n° 126
nicobacco
29/3/2014
Visualizza il profilo di nicobacco Invia un messaggio privato a nicobacco
25-4-2014
19:50
Bentrovati e complimenti per la discussione come sempre istruttiva e divertente.
Una versione del katafottaggio è quello che chiamerei il metodo Maigret alias caricare la pipa con una sola mano.
Non so se state seguendo il serial tv con la buon'anima di Cramer; in pratica si immerge il fornello nella busta portatabacco, dopo di che con la stessa mano, per mezzo di un sapiente uno-due di indice e medio si spinge dentro il prezioso materiale fino a colmarlo; infine si estrae, una leggera pressione col pollice e si accende.
Semplice e veloce, penso che ci voglia un po' di tatto e di esperienza, ma dovrebbe funzionare molto bene, forse anche meglio di Frank, medoto comunque di notevolissimo interesse.
Anche quello della camera d'aria è estremamente interessante, si sa che il tabacco meglio è rollato meglio fuma.
Saluti fumosi e buon week end!
Giuseppe
Re: Nuovo metodo di carica
n° 127
nicobacco
29/3/2014
Visualizza il profilo di nicobacco Invia un messaggio privato a nicobacco
26-4-2014
12:08
Ho provato questa mattina il Frank method, con una carica di Forte nella grezza dritta.

Ragazzi, funziona... e alla grande!
Il tabacco viene ben pressato e distribuito nella parte alta del fornello, come un tappo,tanto che se rovescio la pipa non ne cade un briciolo. Con tutto questo la pipa tira alla perfezione.
Poi una fumata mai vista e senza precedenti sotto tutti gli aspetti: gusto e aromi eccezionali dalla prima boccata allultima (forse anche merito della buccia d'arancia che ieri avevo pressato in busta e lasciato per qualche ora, visto che il tabacco si era un po' seccato); regolarità della combustione e durata per me del tutto inediti: un'ora e venti minuti a fornello appena tiepido e quieto, meno carbone e più cenere, niente caldo in bocca. Comincio a capire cos'é il lento fumo.
Lo consiglio a tutti i principianti come me alle prese con le tecniche di fumata.
Giuseppe
Re: Nuovo metodo di carica
n° 128
LucP
6/9/2012
Forli
Visualizza il profilo di LucP Invia un messaggio privato a LucP
14-4-2017
13:47
Per necessita' di non gettare del tabacco che avevo mescolato senza risultato positivo, ultimamente lo sto utilizzando come pre carica( caricandolo a mezzo fornello) e completando la carica con flake che mi piacciono.
Il risultato non e' poi cosi negativo , anche se non lo fumo perche' arrivato a meta' svuoto la pipa, mi permette comunque di non creare e gettare fondiglio di prezioso flake con fumata comunque meno nicotinica .
Forse un' operazione del genere era gia' stata adottata e scritta qui nel forum, purtroppo non ho letto tutte le discussioni.
Questo mio espediente pero' possa adattarsi solo per alcuni tabacchi....

ENTRA-IN-CHAT

chi è in chat ora?

Manuali-per-i-novizi

Pronto Soccorso Novizi



Link per il Novizio

Tutti i dubbi del novizio
Scelta della prima pipa
Accessori per la pipa
Il tabacco per iniziare
Caricamento della pipa
Accensione della pipa
L'acquerugiola
Bruciori alla lingua
Manutenzione della pipa
Costruire la pipa
I fltri
Presentati nel forum!
Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

© Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017