Iscriviti su FLP! »

Gadget-FLP


Contattaci

Webmaster
 
admin
Moderatori
 
Tobaldo
 
Sw4n

Soci online

Dettaglio degli utenti online Iscritti: 0
Visitatori: 14

il Forum di FLP

Indice »  Generale - sigari
Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 1
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
3-12-2014
13:36
Come anticipato nella discussione circa levento tenutosi a Padova il 22 e 23 novembre scorso, apro questa discussione dedicata ad nuova marca di sigari, prodotti da un'azienda tutta italiana con sede in provincia di Treviso, il Moderno Opificio del Sigaro Italiano (MOSI).

Ho scoperto questi nuovi sigari solamente un paio di settimane fa mentre girovagavo nel web e - guarda un po' - lo stesso week-end, durante il suddetto incontro di Padova, ho avuto il piacere di assaggiarne uno nellambito della degustazione guidata organizzata dal Toscano Padova Club (che ringrazio).
Attualmente in commercio si trovano solamente gli ammezzati (disponibili in una versione classica e, credo, in altre due versioni entrambe aromatizzate) ma il protagonista della degustazione a Padova è stato il nuovo sigaro in versione intera, non ancora in commercio: una vera e propria anteprima.
Non sono bravo con le descrizioni, quindi scusatemi se userò termini un po' alla buona... e scusatemi se ci metto anche una certa enfasi ma me la sono proprio goduta quella domenica e questo sigaro ha certamente contribuito.
Cercherò di descrivere le mie sensazioni a mano a mano che si sono presentate.
Al tatto il sigaro si presenta morbido, vellutato e umido al punto giusto, di un bel colore marrone scuro lucido. La forma e le dimensioni sono quelle tipiche del Toscano, con una bella pancia, marcata ma non troppo, ben proporzionata, insomma. Il profumo è intenso, molto simile al Toscano: d'altronde i tabacchi utilizzati sono della medesima tipologia, kentucky italiano per il ripieno e nordamericano per la fascia.
Il sapore a crudo è delizioso, leggermente piccante ma non amaro. Il tiraggio, praticamente perfetto.
E fin qua, niente di che, direte voi, si tratterà dellennesima imitazione del Toscano, probabilmente tutto fumo e niente arrosto! Una punta di pregiudizio (in corso soppressione) lha fatto pensare anche a me, inizialmente; tuttavia mi sentivo entusiasta di poter provare questa novità e poi, il bello non era ancora arrivato.
Accendo e... già dalle prime boccate di fumo mi meraviglio di quello che avverto. Una partenza in grande stile, soavemente gustosa e ben speziata, come non mi capita da un sacco di tempo. La fumata non è ancora entrata a regime e già comincia ad appagarmi. Poche boccate ancora, a circa un centimetro, ed entro nel vivo della fumata. L'Italico inizia a far sentire la sua forza nicotinica e ad intensificare i sapori. Insomma, tutto procede come da programma ma quello che mi colpisce è il gusto... è pieno, cremoso, appagante, dolce, morbido e deciso allo stesso tempo... sento bocca e naso riempiti di sapore. Gratificazione totale.
Poco dopo la metà del sigaro, sorpresa... il gusto cambia, quasi di netto, e sento distintamente il sapore di caffè, caldo e dolce; mi ricorda lo strano caffè che sta dentro ai Pocket Coffee ma molto concentrato e piccante. Che bontà.
A tre quarti della fumata non riuscivo più a stare seduto... dovevo andare a complimentarmi con qualcuno. Presente allevento c'era una rappresentanza del MOSI, il responsabile produzione e qualità ed il responsabile social media ed eventi. Ho fatto i miei complimenti ed abbiamo iniziato a chiacchierare piacevolmente dei vari aspetti legati alla nascita di questi nuovi sigari. Una conversazione estremamente interessante e la sensazione non è stata quella di quando si parla con una persona “addestrata” a fare marketing, tutt'altro: ragazzi semplici (e giovanissimi) entusiasti loro stessi del proprio lavoro e sinceramente felici dei complimenti che ho rivolto al loro operato, nonostante arrivassero da uno qualsiasi. Ho sentito passione, umiltà, voglia di qualità più che di numeri e questo mi ha fatto un estremo piacere.
Fra le altre cose, mi hanno raccontato di come recentemente abbiano ingrossato la “pancia” dei sigari ammezzati per soddisfare le richieste in tal senso di molti fumatori. Si sono scusati con me (...) se il sigaro che avevo appena fumato non era molto buono dato che gli mancano ancora alcuni mesi di invecchiamento e mi hanno assicurato che sarà migliore quando cominceranno a distribuirlo. Mi hanno riferito alcuni aneddoti in merito allestenuante prassi burocratica che si è resa necessaria per lavvio dellattività di produzione e distribuzione dei sigari (roba da decimo cerchio dell'inferno dantesco...). Queste e molte altre cose.

Per concludere, sono rimasto davvero soddisfatto del sigaro che ho provato. Magari ho avuto fortuna, può anche essere, ma perché proprio a me una botta di sedere del genere? Quel che è certo è che vale la pena di provarli e pure di concedere un minimo fiducia a questa nuova realtà. Le premesse sono ottime e mi auguro solamente che continuino così.

Tanto per non farmi mancare niente, questa settimana ho voluto provare anche gli ammezzati (classici, ovviamente). Da quel che ho potuto constatare ho reperito la “prima versione” chiamiamola così, con la pancia non troppo pronunciata. Il che è un bene, così potrò fare un confronto con i successivi dalla pancia più consistente.
Il tabaccaio dove mi sono rifornito non ha la buona abitudine di tenere i sigari in humidor, ciò nonostante, essendo un prodotto relativamente nuovo e potendo usufruire di una confezione cellophanata, lumidità iniziale non ha avuto modo di disperdersi più di tanto.
Ne ho fumati 3 finora e non posso che confermare la buona impressione che ho avuto con lintero. Considerando che si tratta di ammezzati, con una stagionatura breve e che la forma non è ancora quella definitiva, come primo approccio è stato proprio soddisfacente. Senza dimenticare il rapporto qualità/prezzo più che ottimo: 3,50 € per 5 ammezzati.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 2
rex1960
1/3/2014
Marche, Italy
Visualizza il profilo di rex1960 Invia un messaggio privato a rex1960
10-1-2015
16:21
Recensione molto bella dove si percepisce lentusiasmo per qualcosa che ti ha entusiasmato ! Complimenti.
Sigari già ordinati dovrei averli la prossima settimana, non vedo lora !
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 3
cervaro
17/3/2012
Neviano PR
Visualizza il profilo di cervaro Invia un messaggio privato a cervaro
10-1-2015
18:21
Ottimo Nemo e grazie
L'immaginazione e' piu' importante della
conoscenza. A.E.
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 4
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
11-1-2015
7:15
Buongiorno a tutti.
Scrivo quasi mai su questo forum, ma leggendo dell'Italico mi collego a questa discussione aperta dal collega fumatore per darvi alcune specifiche della prima ufficiale del MOSI a Torino.
Sarà solamente descrittiva in quanto non ho purtroppo dimestichezza con il forum e non so bene come e soprattutto dove poter inserire la locandina.

DATA: 23 gennaio 2015
LUOGO:Bar cremeria Umberto- corso Moncalieri, 33 - Torino dalle ore 20.00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 25,00

La serata, da me stesso organizzata, è sponsorizzata da3 tabaccherie Torinesi: BORGHESE corso Moncalieri, 31. GRAND SMOKE TORINO via Carlo Alberto, 18. VICINO PAOLO piazza Carlo Felice, 53.
Le stesse sono anche un riferimento per ricevere informazioni utili e/o per poter effettuare il versamento della quota di partecipazione, che comprende:
Apericena composto da
- Insalata Russa
- Insalata Montecarlo (gamberetti, salmone affumicato, su ritmi, salse rosa)
- Torte salate varie.
- Pere Gorgonzola e noci
- Speck e formaggio
- Carciofi in pastella
- Prosciutto e patate
- Penne al salmone affumicato
- Insalata di riso alla Umberto
- Tagliere di salumi misti
- Formaggi con miele
Per i vegani e vegetariani è previsto un carrè di verdure grigliate ed uno di cruditè.

Abbinamento 1: cioccolata fondente

Da sempre il marchio Peyrano a Torino è sinonimo di cioccolata di altissima qualità e pregio.
Lo stabilimento principale si trova in Corso Moncalieri a Torino, dove il fondatore iniziò l’attività più di 98 anni fa. La pasticceria è prodotta nel laboratorio di C.so Vittorio Emanuele II a Torino, sede storica della pasticceria Pfatish.
La capacità produttiva totale è di circa 100 tonnellate di cioccolato all’anno, suddivisa in 60 tipi di cioccolatini oltre agli storici Gianduiotti e alle tavolette a diversa percentuale di cacao, gelatine di frutta e pasticceria secca.

Tutte le lavorazioni del cioccolato partono, caso quasi unico nel panorama italiano di settore, dalla materia prima, dalle fave di cacao, che Giorgio Peyrano trasforma con un’arte antica come le generazioni che lo hanno preceduto.

Abbinamento 2: EVO D Wine
Per loccasione abbiamo pensato di abbinare un grande brandy al Kentucky, la scelta è ricaduta su una novità di casa EVO.
D Wine è il risultato di una doppia distillazione di varie qualità di vini dell’area Trevigiana, eseguita separatamente affinché ogni singolo vitigno possa conservare le proprie caratteristiche organolettiche, ma soprattutto per permettere un perfetto equilibrio nell’assemblaggio. La doppia distillazione permette di ottenere un’acquavite di particolare eleganza e di una purezza tale da renderla unica e difficilmente imitabile.
La durata dell'invecchiamento è stata decisa in base alle cessioni di tannini e di lignina. Il distillato viene posto per i primi sei mesi in tonneau di quercia, per poi terminare l’invecchiamento in barrique di legni diversi. Questi particolari legni hanno conferito a D Wine un colore ambrato intenso e hanno trasferito al prodotto aromi unici.



Ultime considerazioni doverose:

La serata interamente dedicata al grande protagonista MOSI prevede, oltre alla partecipazione dei responsabili aziendali, anche la presenza di un grande master blender molto avvezzo alle foglie di tabacco Kentucky, avendo studiato diversi sigari di diverse aziende produttrici che attualmente fanno parte della nostra Panel list (MST e Consorzio tabacchicoltori Montegrappa ovvero Nostrano del Brenta).
Trattasi dell'Ing. Domenico Napoletano la cui conoscenza dellambito sigarofilo e lo spessore umano è già stata di recente oggetto di alcune mie personali considerazioni anche su altro forum (http://accademiafumolento.forumfree.it/?t=69815744)

Durante la serata sarà proposta lintera linea attualmente in commercio: tutta la linea degli aromatizzati (soave liquirizia e ammazzacaffè) e il Classico ammezzato.
In assoluta anteprima per la cittá che ospita levento, MOSI proporrà una degustazione del Classico nella versione INTERO.

Non vi resta che partecipare numerosi comunicando le vostre adesioni (a questo punto ai recapiti indicati su questa discussione)
Come sempre, la prenotazione per avere validità dovrà essere accompagnata dal versamento della quota, per cui gli interessati mi contatteranno riceveranno istruzioni.
Per motivi di capienza saranno valide le prenotazioni effettuate con versamento fino ad esaurimento dei posti disponibili. (attualmente solo più n.25)
Grazie a tutti e partecipate numerosi!
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 5
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
11-1-2015
7:22
Dimenticavo, locandina disponibile su cigarblog.
http://cigarevents.blogspot.it
Grazie
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 6
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
14-7-2015
18:24
dato che giovedì ero intenzionato di prenderne un paio di confezioni, una per me e una per un regalo, ma non ho idea di come sono, qualche altro confumatore li ha provati ultimamente? grazie
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 7
Nemo1976
5/10/2007
Visualizza il profilo di Nemo1976 Invia un messaggio privato a Nemo1976
15-7-2015
16:05
Ciao simi66,
sono anch'io curioso di sentire il parere di qualche altro socio. Quindi mi accodo alla tua richiesta.

Dal canto mio, posso aggiungere che ho acquistato ed avuto modo di provare anche il Classico intero. In verità ne ho già fumati parecchi e sto facendo scorta, come al mio solito... la mia missione è quella di fare in modo che stiano il meno tempo possibile in tabaccheria a seccare al di fuori del MIO umidificatore...
Stare dentro allumidificatore fa proprio bene a questi sigari. Li ritrovo dopo 4 o 5 giorni che sono belli lucidi, morbidi, vellutati e profumatissimi. Di una freschezza notevole.
Devo dire che la qualità è ottima e sono proprio contento di questa nuova realtà.
Eh ma... te gavarè da pasare pa' i me campi prima o dopo, mòro...

G.M. alias B.H.

.NDR..
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 8
fez
21/4/2008
BANNATO - San Lorenzo Beach
Visualizza il profilo di fez Invia un messaggio privato a fez
16-7-2015
11:48
Ottimo rapporto qualità/prezzo, lintero si avvicina molto allantico, se dovessi trovare un difetto direi che son un po' leggerini, ma è del tutto personale, il kentucky è di ottima qualità; finalmente qualcuno che ha pensato a dar del filo da torcere a Macca & C., se fossi in loro non starei tanto tranquillo, il rappresentante locale mi ha riferito che è di prossima uscita un intero che si può paragonare agli Amazon (Manfredi - Manfredi 171x104)
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 9
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
17-7-2015
17:44
ciao nemo, dato che li ho comprati e provati ti dico io la mia almeno facciamo prima.
presi sia lintero che lammezzato, precisa la tua descrizione estetica, ben fatti. il gusto al contrario del leggerino descritto da fez, per me e la mia tollerabilità, ben marcato, simile allantico ma più completo e qualitativamente superiore.
per quel poco che ci capisco simile alloriginale.
la mia età ed esperienza mi porta solo indietro di una ventina di anni quindi non posso paragonarli ai primi toscani non più in commercio.
il prodotto è ottimo, il sapore ricco, sono ben impacchettati e il prezzo buono per lofferta.
li fumerò per un mesetto tanto ne ho acquistati molti e poi riferisco meglio.
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 10
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
10-9-2015
16:52
Salve a tutti. È in dirittura d'uscita un nuovo Ambasciator Italico intero, qualcuno ne ha già sentito parlare? Si chiama Superiore, credo sia composto e costruito alla medesima maniera del cugino Classico intero ma con una stagionatura triplicata ovvero nove mesi anziché tre.
A listino AAMS è riportato al prezzo di euro 9,99 in confezione cartonata da 3 pezzi ma bazzicando su FB ho notizie di una confezione alternativa da sette pezzi in legno e similpelle (credo simile a quella dellOriginale) a euro 35,00. Ovviamente come nei migliori gialli, di quest'ultima confezione su AAMS non v'è traccia e siccome usciranno sotto Natale a breve dovranno comparire.Se la notizia fosse confermata ogni sigaro costerebbe 5 euro nella confezione in similpelle e ben 3,33 euro in quella da tre pezzi. Che ne pensate?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 11
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
20-10-2015
16:46
come scritto su altra discussione, questo sigaro è diventato il mio preferito, mi sono orientato sullammezzato, almeno non perdo tempo a tagliare e rischiare di rovinarli.
mi piace tutto di questo sigaro, forza, gusto, colore e profumo. come detto da nemo, lhumidor gli fa bene, data la stagionatura breve.
sono contento della nuova realtà della mosi che produce questo sigaro, sperando che continuino nella qualità costruttiva.
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 12
Grouchone1
12/6/2009
Formia(LT)
Visualizza il profilo di Grouchone1 Invia un messaggio privato a Grouchone1
20-10-2015
23:42
Citazione:

simi66 ha scritto:
come scritto su altra discussione, questo sigaro è diventato il mio preferito, mi sono orientato sullammezzato, almeno non perdo tempo a tagliare e rischiare di rovinarli.


Ciao Massimiliano...se posso permettermi ti consiglierei vivamente di ammezzare lintero,qualitativamente migliore rispetto allammezzato...proprio lo stesso lo stesso Ing.Domenico Napoletano ieri sera,durante una degustazione di gruppo online,consigliava la stessa cosa
A me personalmente il sigaro non piace tantissimo...troppo costantemente dolciastro per tutto il corso della fumata,troppo poco toscano...però ne riconosco alcuni pregi...un tuttogiorno equilibrato,delicato,e tutto sommato abbastanza gradevole per chi ama certi sapori.
"Se in un primo momento l'idea non è assurda,allora non c’è nessuna speranza che si realizzi"
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 13
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
21-10-2015
2:08
Citazione:

Grouchone1 ha scritto:
Citazione:

simi66 ha scritto:
come scritto su altra discussione, questo sigaro è diventato il mio preferito, mi sono orientato sullammezzato, almeno non perdo tempo a tagliare e rischiare di rovinarli.


Ciao Massimiliano...se posso permettermi ti consiglierei vivamente di ammezzare lintero,qualitativamente migliore rispetto allammezzato...proprio lo stesso lo stesso Ing.Domenico Napoletano ieri sera,durante una degustazione di gruppo online,consigliava la stessa cosa
A me personalmente il sigaro non piace tantissimo...troppo costantemente dolciastro per tutto il corso della fumata,troppo poco toscano...però ne riconosco alcuni pregi...un tuttogiorno equilibrato,delicato,e tutto sommato abbastanza gradevole per chi ama certi sapori.

Anche io presente come te alla degustazione di gruppo on line di ieri sera e ti quoto caro Emanuele su alcuni aspetti del sigaro, più sui pregi in verità che non su gli atri aspetti riguardanti la non toscanitá (passami il termine). Vero, lammezzato da questo punto di vista si comporta meglio dal punto di vista del profumo e di quel retro gusto appunto di toscano peculiare del sigaro MST, ma non è detto che lintero Classico di MOSI non sia stato volutamente studiato per non avere tale similitudine.
L'ingegnere mi disse ai tempi che avrebbe cercato di concepire un sigaro appunto non troppo toscano sotto alcuni punti di vista sebbene molto somigliante, e penso che si riferisse proprio alle caratteristiche che a te non aggradano, ma che altri invece apprezzeranno molto.
Per quanto riguarda il fatto di ammezzarlo oppure no, ebbene non mi trovi d'accordo, ma la sono punti di vista quindi soggettive interpretazioni.
Ritengo infatti, appunto anche per quanto sopra espresso, che se si vuole fumarli ammezzati bisogna acquistarli già tali in quanto sono si gli stessi sigari ma tanto uguali quanto diversi.
Durante la visita in stabilimento che ebbi modo di fare in sul finire del 2014 (lintero era già concepito ma ancora solo nelle stanze di stagionatura) mi fu detto che lammezzato lo si ricava dal lintero (ovvero che non nasce tale) e che farlo, il taglio del sigaro avviene quando la stagionatura non è ancora completata, per agevolarne la precisione. La stagionatura del mezzo sarebbe da li in poi completata allinterno delle scatoline che sarebbero poi state la loro confezione definitiva con la sola apposizione successiva del cellophane. Ora io penso che questo semplice passaggio ne costituisca la differenza principale fra i due, già forse riferendomi alla differenza di toscanitá, certamente rende lintero un sigaro da consumare soprattutto intero in primis perché come ben sai, la fumata maremmana ti cambia la percezione dei sapori e la temperatura del fumo che ti arriva alle papille.
Con tutto il rispetto che ho sempre per i tuoi pacati giudizi amico mio.
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 14
Grouchone1
12/6/2009
Formia(LT)
Visualizza il profilo di Grouchone1 Invia un messaggio privato a Grouchone1
21-10-2015
14:50
Citazione:

ciccalo ha scritto:
Citazione:
ti quoto caro Emanuele (Emiliano) su alcuni aspetti del sigaro, più sui pregi in verità che non su gli atri aspetti riguardanti la non toscanitá (passami il termine).....
L'ingegnere mi disse ai tempi che avrebbe cercato di concepire un sigaro appunto non troppo toscano




Dino,prima di tutto sai bene che ammezzare lAmbasciatore Intero è ben diverso dal fumare lammezzato,non c'è dubbio alcuno...inoltre sinceramente non comprendo il motivo di questo tuo intervento.Caspita ne abbiamo parlato durante la fumata e mi hai scritto che questo sigaro non ti piace,che non fa proprio per te,e poi vieni qui a fare questa difesa a spada tratta? Capisco che tu sia obbligato a scrivere certe cose,però caspita,non scriverle proprio a me dopo che ne abbiamo parlato privatamente,suvvia,non ha senso!!!
L'Ambasciator Italico ha già un suo nuovo forum di interessati sostenitori (so bene che tu non puoi prenderne parte...),non c'è bisogno di venire a fare pubblicità dappertutto!
"Se in un primo momento l'idea non è assurda,allora non c’è nessuna speranza che si realizzi"
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 15
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
21-10-2015
14:55
Emanu, hai travisato completamente le mie parole, il senso del mio post, ciò che ti detto in privato. Sinceramente a me non sembrava un attacco a ciò che sostieni ma una mia personale interpretazione del sigaro. Sarà vero che sono ambiguo? Ma ne riparliamo magari in privato questo non è luogo. A presto (ribadisco) amico mio.
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 16
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
21-10-2015
14:57
Una cosa dimenticavo però. Non cominciare pure tu con sta storia della pubblicità per favore, sai bene che non è così.
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 17
admin
28/3/2005
Cattolica - Romagna - Italia
Visualizza il profilo di admin Invia un messaggio privato a admin
21-10-2015
15:10
Citazione:

ciccalo ha scritto:
Una cosa dimenticavo però. Non cominciare pure tu con sta storia della pubblicità per favore, sai bene che non è così.


Lascialo decidere a me.
Puoi dirmi chi sei e perchè stai scrivendo queste cose nel forum?

Grazie
riesci sempre a fare facile le cose difficili. basterebbe capire quello che fai per apprezzarti."
- simi66 -
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 18
ciccalo
7/3/2013
Visualizza il profilo di ciccalo Invia un messaggio privato a ciccalo
21-10-2015
15:19
Ciao. Una domandasse mi è permessa, ancor prima di rispondere. Risulta così oggettivo e palese che debba avere interessi su questo sigaro, da ciò che ho scritto nei miei post? Se scorri verso lalto potrai capire che sono un semplice appassionato che aiutato il Mosi ad organizzare una serata a Torino (solitamente organizzo cene fumose con i torinesi) e gli messo su un po' di gente per fumare il loro prodotto che stava per uscire nella versione intero. Mi hanno pagato lo confesso. Difatti sono riuscito a mettere le mani (gratis) su un liri posacenere. Detto ciò se per voi pubblicizzo un prodotto che reputo di media fascia, che fumo saltuariamente se e quando li trovo, che non mi schifa ma che non mi fa neanche impazzire, allora ditemelo così cambio registro. Per il resto mi chiamo Dino fumo sigari e pipa e anche se poco, partecipo sul vostro forum. Ma questo lo avevo già scritto credo nella presentazione.
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 19
admin
28/3/2005
Cattolica - Romagna - Italia
Visualizza il profilo di admin Invia un messaggio privato a admin
21-10-2015
15:37
Ma tu lo sai meglio di tutti
Cmq qui si parla per lo più di PIPA...
riesci sempre a fare facile le cose difficili. basterebbe capire quello che fai per apprezzarti."
- simi66 -
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 20
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
21-10-2015
20:56
Intanto un caro saluto ad Emiliano e un grazie per i consigli. Premesso che ho comprato entrambe le soluzioni ed ho avvertito una certa differenza tra lammezzato e il tagliato, quindi il mio orientamento attuale è di usare lammezzato come tuttogiorno e lintero x le occasioni speciali alla maremmana. Chiaramente in attesa di conoscerli meglio. Inoltre è mio parere attendere di affinare e capire il gusto, dato che ho la convinzione che un tabacco più lo fumi e più lo capisci. Sono convinto che lItalico è un ottimo sigaro per la qualità del tabacco usato anche se poi in base al gusto personale puo non piacere. Per ultimo mi piace lidea di un tabacco non corretto chimicamente o allungato con recon.
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 21
dariovw
14/6/2015
Visualizza il profilo di dariovw Invia un messaggio privato a dariovw
22-10-2015
3:33
abbiamo avuto il piacere di provare il nuovo italico Superiore, qui le impressioni https://www.facebook.com/CeTOnline/posts/1627198707544427
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 22
Grouchone1
12/6/2009
Formia(LT)
Visualizza il profilo di Grouchone1 Invia un messaggio privato a Grouchone1
22-10-2015
15:52
Anche questo link è cicciato fuori su tutti i forum del settore.....
"Se in un primo momento l'idea non è assurda,allora non c’è nessuna speranza che si realizzi"
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 23
admin
28/3/2005
Cattolica - Romagna - Italia
Visualizza il profilo di admin Invia un messaggio privato a admin
22-10-2015
21:37
Mi spiegate cosa sta succedendo?

Faccio prima a chiudere la sezione per i sigari, visto che è un sito di PIPE questo?
riesci sempre a fare facile le cose difficili. basterebbe capire quello che fai per apprezzarti."
- simi66 -
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 24
Miata
4/1/2009
Palermo - Italia
Visualizza il profilo di Miata Invia un messaggio privato a Miata
18-3-2016
19:37
Scrivo per chiedere qualche parere sugli ammezzati aromatizzati, soave e ammazzacaffè in particolare.
Non fumo sigari da molto e oggi ho visto questi in tabaccheria e il pacchetto ha subito rapito il mio sguardo. Ho letto qualcosa in merito, e vorrei provarli.
Spero ci sia qualcuno che sia disposto ad ammettere in pubblico di fumare aromatizzati che voglia darmi il suo parere :D

Saluti fumosi
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 25
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
25-3-2016
17:48
ho scritto al mosi, oltre che per complimentarmi per i loro prodotti, anche per aver notizie su un eventuale trinciato da pipa da poter proporre in alternativa al comune e forte. mi ha risposto il sig. domenico napoletano che hanno in cantiere un paio di progetti in tal senso anche se i costi di produzione e le accise sono alte. speriamo bene.
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 26
Miata
4/1/2009
Palermo - Italia
Visualizza il profilo di Miata Invia un messaggio privato a Miata
27-3-2016
16:17
Io ho appena fumato l'ammezzato soave, che si è dimostrato la scelta perfetta per riavvicinarmi ai sigari. Altro che gli ultimi Parodi che fumati qualche tempo fa.
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 27
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
22-4-2016
17:49
ho acquistato 5 pacchetti di "il buttero" italico.
più lunghi di un toscano, e come descritto da loro poca maturazione, se non assente. appena aperti erano troppo secchi, quindi esageratamente forti x me, ed ero quasi pentito di averli comprati. li ho messi in humidor, e dopo 8 giorni si sono trasformati.
prima secchi e con foglie interne poco compatte, dopo il trattamento più compatti e ben umidi, il gusto si è ammorbidito e sono piuttosto dolci, anche se il gusto rimane deciso. si spengono facilmente ma non lo considero un male.ho trovato i miei tuttogiorno.
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 28
massimon
18/9/2007
bergamo
Visualizza il profilo di massimon Invia un messaggio privato a massimon
2-5-2016
17:20
E così, dopo ogni buona discussione nasce e cresce il desiderio di provare. Cercando di andare anche oltre: qualcuno ha provato a sbriciolarlo nella pipa? Vale la pena di immolarlo sull'altare di radica? Ciao...
Re: Sigari AMBASCIATOR ITALICO
n° 29
simi66
30/8/2008
Frasso Sabino Rieti
Visualizza il profilo di simi66 Invia un messaggio privato a simi66
3-5-2016
16:12
ho sbriciolato sia il classico che il buttero. ottimi, saporiti ma forti. il buttero secondo me è meglio( in pipa ), sempre che l'umidità sia da tabacco da pipa. secco è tosto. per me nulla è sprecato in pipa, anzi, secondo il mio parere il gusto cambia. fumi due cose diverse. bisogna provare
ma perchè fumi la pipa?
per dare fastidio a te......

ma sinan quando torna?

ENTRA-IN-CHAT

chi è in chat ora?

Manuali-per-i-novizi

Pronto Soccorso Novizi



Link per il Novizio

Tutti i dubbi del novizio
Scelta della prima pipa
Accessori per la pipa
Il tabacco per iniziare
Caricamento della pipa
Accensione della pipa
L'acquerugiola
Bruciori alla lingua
Manutenzione della pipa
Costruire la pipa
I fltri
Presentati nel forum!
Il regolamento di FLPConsulta la mappa del sito per orientarti meglio nei contenutiScrivici per i problemi tecnici
Questo sito, consapevole dei danni provocati dal fumo, non lo incoraggia, ma si confronta sulla cultura del lento fumo e il piacere collezionistico della pipa.
Per il suo contenuto, www.fumarelapipa.com si rivolge a soggetti adulti e responsabili.
L’accesso è vietato, pertanto, ai minori di 18 anni!

© Copyright 2017 www.fumarelapipa.com 2002 | 2017